Finale Coppa UEFA 2008

Article

May 16, 2022

La finale della Coppa UEFA 2008 è stata una partita di calcio che si è svolta il 14 maggio 2008 al City of Manchester Stadium di Manchester, in Inghilterra. È stata la 37a finale annuale della Coppa UEFA, il torneo di calcio per club di secondo livello della UEFA. La partita, che è stata contestata dallo Zenit Saint Petersburg della Russia e dai Rangers della Scozia, è stata annunciata come una battaglia tra l'ex manager dei Rangers Dick Advocaat, allora manager dello Zenit, e il boss in carica dei Rangers Walter Smith, entrambi i quali avevano completato la nazionale scozzese alti; Smith nel 1993, Advocaat nel 1999. Zenit ha vinto la partita 2-0 con gol di Igor Denisov e Konstantin Zyryanov, per rivendicare il loro primo titolo di Coppa UEFA, rendendoli solo la seconda squadra russa a vincere la competizione, dopo il CSKA Mosca nel 2004-05. L'appuntamento è noto per avere il più grande supporto di viaggio nella storia del calcio, con quasi 200.000 tifosi dei Rangers che si recano a Manchester per l'occasione.

Sfondo

Zenit e Rangers non si erano mai incontrati in precedenza in una competizione europea, anche se i Rangers avevano giocato contro avversarie russe in 10 occasioni precedenti, vincendone sette - inclusa una vittoria per 3-2 sulla Dynamo Mosca nella finale di Coppa delle Coppe del 1972 - pareggiandone due e perdendone una. Lo Zenit non aveva mai giocato contro un'opposizione scozzese, anche se aveva giocato in Inghilterra tre volte, vincendo una volta contro il Bradford City nella Coppa Intertoto UEFA del 2000 e perdendo contro il Bolton Wanderers nella Coppa UEFA 2005-06 e l'Everton all'inizio del 2007-08. Il record europeo dei Rangers è stato significativamente migliore di quello dello Zenit in questa partita, avendo raggiunto la finale di Coppa delle Coppe tre volte - nel 1961, 1967 e 1972, vincendo l'ultima. Vincendo la Coppa delle Coppe del 1972, i Rangers giocarono anche nella Supercoppa Europea del 1972, perdendo contro l'Ajax dei Paesi Bassi, anche se questo non è considerato ufficiale dalla UEFA. I Rangers sono andati agli ultimi quattro punti dietro i rivali di Glasgow, il Celtic, nella Premier League scozzese, anche se con tre partite da giocare, rispetto a quella del Celtic. Tuttavia, avevano già vinto la Coppa di Lega contro il Dundee United due mesi prima e avrebbero dovuto giocare la finale di Coppa di Scozia contro la Queen of the South 10 giorni dopo la finale di Coppa UEFA. A causa della differenza tra i calendari calcistici russi e scozzesi dell'epoca – la Russia gestiva un calendario marzo-novembre fino al 2011 – lo Zenit aveva giocato solo sei partite della stagione di campionato 2008 al momento della finale di Coppa UEFA; tuttavia, avevano terminato la stagione precedente nel novembre 2007 come vincitori del campionato, oltre a raggiungere i quarti di finale della Coppa di Russia 2007-08 e battere la Lokomotiv Mosca nella Supercoppa russa nel marzo 2008.

Percorso verso la finale

Durante tutta la stagione in Europa, i Rangers si erano guadagnati la reputazione di essere coinvolti in partite serrate, principalmente a causa delle loro tattiche difensive disciplinate che annullavano gli avversari: segnando 16 gol e subendone solo 11 nelle loro 18 partite nelle due competizioni. Questo approccio si è intensificato dopo essere caduto in Coppa UEFA, con nessuna delle loro partite che ha segnato più di due gol; ci sono stati quattro 0-0 tra le otto partite. Questo cauto approccio tattico ha attirato sia critiche (per il calcio in gran parte poco eccitante e poco attraente che derivava dalla tattica) sia elogi (per limitare con successo le opportunità create dai loro avversari, i quali erano tutti considerati avere giocatori più abili e pericolosi dei Rangers). Lo Zenit era considerato dai club dell'Europa occidentale un avversario più imprevedibile (anche se non una quantità sconosciuta, poiché avevano raggiunto i quarti di finale della Coppa UEFA 2005-06 e avevano vinto la Premier League russa 2007). A differenza dei loro avversari in finale, hanno segnato 28 e subito 15 nelle loro 16 partite di Coppa UEFA, tra cui vittorie impressionanti su Bayer Leverkusen e Bayern Monaco con ampi margini, ma anche sconfitte da Everton, Villarreal e Marsiglia che li avevano visti vicini all'eliminazione.

Pre-partita