Winifred Wagner

Article

June 30, 2022

Winifred Wagner, nata Winifred Marjorie Williams (nata il 23 giugno 1897 a Hastings, in Inghilterra; 5 marzo 1980 a Überlingen), è stata una direttrice di festival anglo-tedesca e nuora di Richard Wagner (nata dopo la sua morte). Dopo la morte del marito Siegfried Wagner nel 1930, fu la direttrice del Festival di Bayreuth fino al 1944. Era un'amica e una sostenitrice di Adolf Hitler e gli confessò anche dopo l'era nazista.

vita

Winifred Wagner era l'unica figlia del giornalista inglese John Williams e di sua moglie Emily Florence Karop. Dopo la morte prematura dei suoi genitori, fu adottata come orfana dalla coppia Klindworth a Berlino nel 1907. Suo padre adottivo, Karl Klindworth, con il quale viveva nell'insediamento riformato di Eden, la mise in contatto con la famiglia Wagner. Lo stesso Klindworth era un accanito sostenitore di Richard Wagner e scrisse riduzioni per pianoforte per molte delle sue opere. All'età di 18 anni, sposò Siegfried Wagner, nato nel 1869, il 22 settembre 1915. Il matrimonio ebbe quattro figli: Wieland (1917-1966) Friedelind (1918-1991) Wolfgang (1919-2010) Verena (1920-2019)

Coinvolgimento precoce nel NSDAP

Winifred Wagner era un'amica intima e personale di Adolf Hitler, che incontrò poco dopo la Giornata tedesca a Bayreuth nel 1923 e che presentò alla famiglia Wagner. Dopo il fallito putsch di Hitler-Ludendorff - a cui, secondo il suo stesso racconto, ha assistito come testimone oculare - e la prigionia di Hitler a Landsberg, è stata in corrispondenza con Hitler e gli ha inviato pacchi. Da lei, Hitler ottenne tutto "ciò di cui potrebbe aver bisogno un presunto genio", comprese "grandi quantità di carta per macchine da scrivere" e accessori, che gli permisero di iniziare a scrivere il suo opuscolo di propaganda Mein Kampf. Dal 1925 è in duello con Hitler; i suoi figli lo chiamavano "Zio Lupo". Nel gennaio 1926 si unì al NSDAP (numero di tessera 29.349) e prese parte al raduno del partito nazista a Weimar a luglio. Goebbels giudicò Winifred Wagner nel suo diario dell'8 maggio 1926: “Una donna audace. È così che dovrebbero essere tutti. E fanatica dalla nostra parte. ”Il 19 dicembre 1928 fu uno dei firmatari del manifesto fondatore della Combat League for German Culture.

Gestione del Festival di Bayreuth

Dopo la morte di Siegfried Wagner il 4 agosto 1930, Winifred assunse la direzione del Festival di Bayreuth come sua vedova, cosa che ne fece un luogo di culto nazista centrale negli anni successivi. Il direttore artistico dell'Opera di Stato di Berlino, Heinz Tietjen, ha agito come direttore artistico. Dal 1933 Hitler fu ospite permanente del festival. Dal 1936 fino alla sua ultima visita a Bayreuth nel 1940, visse durante il festival nella casa di Siegfried Wagner, una dependance della casa di Wahnfried usata come guest house. Fino alla chiusura di tutti i teatri tedeschi e all'ultimo festival nel 1944, le istruzioni di Hitler furono date per organizzare feste di guerra a fini di propaganda; il pubblico era costituito principalmente da soldati feriti, per il cui arrivo si assicurò l'organizzazione Kraft durch Freude. Il 16 ottobre 1944, quando la sconfitta era già prevedibile, Winifred Wagner fece un pubblico impegno di lealtà a Hitler in cui scrisse: "... è diventato un eroismo, è il nostro capo dalla notte alla luce".

Dopoguerra

Nel processo di denazificazione, fu trovata il 2 luglio 1947 dal tribunale laico della Bayreuth-Stadt Spruchkammer come nazionalsocialista del gruppo II ("incriminata"). Il risultato fu l'espiazione e una restrizione dei loro diritti fondamentali, gran parte delle proprietà di Wagner furono confiscate. Su iniziativa dell'avvocato di Bayreuth Fritz Meyer, l'8 dicembre 1948 si tenne un'udienza d'appello davanti alla Camera d'appello di Ansbach. Questa volta è stata classificata come "meno gravata" nel gruppo III e ha dovuto, tra le altre cose. separare