Ucraina

Article

June 30, 2022

L'Ucraina ([ukʁ̥aˈiːnə] o [uˈkʁ̥aɛ̯nə], [ʊˈkraenə], [uˈkraɪ̯nə]; ucraino Україна, [ukrɑˈjinɑ] Ukrajina, russo Украина Ukraina [ukraˈ (j) iˑnɐ]) è uno stato dell'Europa orientale. Con una superficie di 603.700 chilometri quadrati, è lo stato più grande i cui confini sono interamente all'interno dell'Europa. Dopo la Russia, ha il secondo territorio nazionale più grande d'Europa. L'Ucraina confina a nord-est e ad est con la Russia, a nord con la Bielorussia, a ovest con Polonia, Slovacchia e Ungheria, a sud-ovest con la Romania e la Repubblica di Moldova e a sud con il Mar Nero e il Mar d'Azov. La capitale e la metropoli più grande del paese è Kiev, altre aree metropolitane sono Kharkiv, Dnipro, Donetsk e Odessa. La Rus' di Kiev era il precursore medievale della Russia, dell'Ucraina e della Repubblica di Bielorussia. L'area dell'odierna Ucraina ha alternato pretese di governo, ma ha sviluppato identità indipendenti. L'Ucraina è indipendente dal crollo dell'Unione Sovietica nel 1991. Nel febbraio 2014, a seguito delle proteste di Euromaidan, è scoppiato un conflitto armato in alcune parti dell'Ucraina orientale, che continua ancora oggi. La Crimea e parti dell'Ucraina sud-orientale non sono sotto il controllo del governo ucraino dal 2014.

Etimologia

La prima menzione della parola ucraina si trova nella Cronaca di Ipazio di Kiev per l'anno 1187 con riferimento al principato di Pereyaslavl. Secondo questo, questa parola può essere trovata nelle cronache in relazione a diverse regioni geografiche della Rus, anche molto al di fuori dell'area dell'odierna Ucraina. L'interpretazione etimologica tradizionale del nome del paese fa riferimento alla parola slava antico-orientale ukraina, che significava "zona di confine, confine militare" e corrispondeva al termine occidentale. Questa visione è dominante sia nella storiografia internazionale che in quella ucraina, poiché è supportata, tra gli altri, dallo storico nazionale Mychajlo Hruschewskyj e dall'Enciclopedia dell'Ucraina. La maggior parte degli autori concorda sul fatto che questo nome, che inizialmente si riferiva alla zona di confine del cosiddetto Wilder Feld con i suoi nomadi equestri turchi, sia esistito per lungo tempo senza alcun riferimento etnico. Ci sono, tuttavia, opinioni diverse su quando la parola Ucraina divenne il termine parallelo per il nome ecclesiastico e ufficialmente usato nell'Impero russo. Poiché la radice slava orientale krai può significare sia "confine, confine" che "area, paese", la storiografia nazionale ucraina ha guadagnato popolarità secondo cui la parola ucraina nelle cronache dal XII secolo significava "Dominio indipendente, Principato" . L'affermazione che ne consegue, come quella di Hryhorij Piwtorak, secondo cui c'era sempre una rigorosa distinzione tra "principato" ucraina e "terra di confine" okraina, tuttavia, contraddice un gran numero di fonti primarie; è contraddetta anche da numerosi altri autori.

Geografia

Circa il 95% dell'Ucraina si trova sul territorio del livello dell'Europa orientale, motivo per cui è contato quasi esclusivamente per l'Europa orientale. A seconda della definizione, il restante 5% appartiene all'Europa centrale (Carpazi e Leopoli) e all'Europa sudorientale (Odessa e Budschak). Altre aree paesaggistiche al di fuori della grande pianura si trovano nell'Ucraina occidentale meridionale, dove il paese condivide parte dei Carpazi forestali e della pianura pannonica, nonché nell'estremo sud. La montagna più alta del paese è l'Hoverla nel Tschornohora, che raggiunge un'altezza di 2061 m. Il punto più alto della Crimea è il Kosch romano con un'altezza di 1545 metri. Nella parte appartenente alla pianura dell'Europa orientale, ci sono grandi pianure (in ucraino: Низовина) nel nord e nel sud del paese, come le pianure di Dnepri e il Mar Nero