Maria Radnoti-Alföldi

Article

May 16, 2022

Maria Radnoti-Alföldi, spesso solo Maria R.-Alföldi, (nata il 6 giugno 1926 a Budapest) è un'archeologa e numismatica tedesca di origine ungherese.

Vita, carriera e successi

Radnoti-Alföldi è cresciuto come unico figlio del medico Geza Alföldi e di sua moglie Olga a Budapest. Dopo essersi diplomata al liceo nel 1944, ha studiato presso la Facoltà di Filosofia dell'Università di Budapest fino al 1949. Nel 1947 sposò l'archeologo Aladár Radnóti (1913-1972) e lavorò al Museo Nazionale Ungherese fino al 1957. Dal 1950 ricevette un incarico di docenza per un'esercitazione nel semestre invernale presso l'Università di Budapest. Dopo la repressione della rivolta ungherese, lei e suo marito fuggirono in Baviera via Vienna nel 1957. Dal 1957 al 1962 Radnoti-Alföldi ha lavorato a Monaco di Baviera come assistente di ricerca nel progetto di ricerca "Fondo monete di epoca romana in Germania" (FMRD) della Fondazione tedesca per la ricerca. Nel semestre estivo del 1961 ha completato la sua abilitazione presso l'Università di Monaco di Baviera nella nuova materia "Numismatica antica". Nel 1962, tuttavia, seguì il marito a Francoforte sul Meno, a cui fu assegnata una cattedra all'Università di Francoforte per le due materie delle scienze ausiliarie dell'antichità e della storia e della cultura delle province romane. Dopo la morte prematura di Aladár Radnoti nel dicembre 1972, ha assunto la sua cattedra nel 1973. Fino al suo pensionamento nel 1991, ha insegnato come docente presso il Dipartimento di Storia greca e romana, Dipartimento II (oggi: Dipartimento II dell'Istituto di Scienze Archeologiche ), le materie di archeologia delle province romane nonché le scienze ausiliarie dell'antichità. Radnoti-Alföldi è uno specialista nel campo della numismatica antica. Il fulcro della sua ricerca risiede nelle aree tematiche dell'analisi delle monete ritrovate, della storia romana e dell'autoritratto degli imperatori. Ha diretto la Zecca greca dell'Accademia delle scienze di Berlino-Brandeburgo e, insieme a Hans-Markus von Kaenel, il progetto Fundmünzen der Antike (FdA) dell'Accademia delle scienze e della letteratura di Magonza. Ha curato molti volumi per il progetto Fundmünzen der Antike. È membro dell'Accademia delle scienze e della letteratura di Magonza e membro a pieno titolo dell'Istituto archeologico tedesco. Il suo lavoro scientifico è stato riconosciuto a livello internazionale, tra cui la Medaglia della Royal Numismatic Society, Londra (1995), la Medaglia Archer M. Huntington dell'American Numismatic Society, New York (2000); Membro onorario tra gli altri la Società Numismatica Austriaca, la Société Française de Numismatique, la Commission Internationale de Numismatique, la Società Numismatica Ungherese e la Società Ungherese per la Ricerca sull'Antichità. Nel 1992 Radnoti-Alföldi ha ricevuto l'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca.

Caratteri (selezione)

La monetazione in oro costantiniana. Indagini sul loro significato per la politica imperiale e l'arte di corte. Casa editrice del Römisch-Germanisches Zentralmuseum u. A., Mainz 1963, (contemporaneamente: Monaco, Università, documento di abilitazione, 1960/1961). Le monete ritrovate in epoca romana in Germania. (FMRD). Dipartimento 4: Renania-Palatinato. Volume 3/1: Città di Treviri. (3001-3002). Mann, Berlino 1970, ISBN 3-7861-1014-X; Volume 3/2: Città e Reg.-Bez. Treviri, i cosiddetti edifici romani. (3003-3020). Philipp von Zabern, Magonza 2006, ISBN 3-8053-3727-2; Volume 3/4: Città e Reg.-Bez. Treviri, Città di Treviri, strade a destra della Mosella A – K. (3022-3110). Philipp von Zabern, Magonza 2007, ISBN 978-3-8053-3814-1; Volume 3/5: Città e Reg.-Bez. Treviri, Città di Treviri, strade a destra della Mosella L – Z. (3111-3186). Philipp von Zabern, Magonza 2007, ISBN 978-3-8053-3858-5; Volume 3/6: Città e Reg.-Bez. Treviri, città di Treviri, distretti a sinistra della Mosella, Treviri e dintorni. (3187-3197). Supplementi e integrazioni. Philipp von Zabern, Magonza