KA ng serie

Article

August 10, 2022

Kangxi (cinese 康熙, Pinyin Kāngxī, W.-G. K'ang-Hsi, nato il 4 maggio 1654 a Pechino; † 20 dicembre 1722 nel Vecchio Palazzo d'Estate) è stato il secondo imperatore cinese della dinastia Qing nel febbraio 1661 nel Cina. Il suo nome di nascita era Aixin Jueluo Xuanye (愛新覺羅 玄 燁, Àixīn Juéluó Xuányè; Manciuria ᡝᠯᡥᡝ ᡨᠠᡳ᠌ᡶᡳᠨ ᡥᡡᠸᠠᠩᡩᡳ, elhe taifin hūwangdi), il suo nome del tempio era Shengzu (聖祖; dt. Antenato santificato era; ᡧᡝᠩᡯᡠ ᡤᠣᠰᡳᠨ ᡥᡡᠸᠠᠩᡩᡳ, šengwenname era gosin ) Rendi (仁 帝). Kangxi era il figlio dell'imperatore Shunzhi e della concubina cinese Han Xiao Kang Zhang. Il mandato di sessantuno anni dell'imperatore Kangxi è stato ricordato nella storiografia cinese come un'epoca importante, con gli enormi successi del sovrano che sono stati elogiati più e più volte fino ad oggi. Capì la necessità di riconciliare il governo manciù e la società cinese, lavorando incessantemente per attirare l'élite intellettuale cinese. L'imperatore dovette affrontare inizialmente crisi interne che minacciavano il suo governo, ma che riuscì a superare con successo per poi rivolgersi a minacce esterne. Di conseguenza, Kangxi è stato in grado di spingere i confini della Cina molto a nord e quindi ripristinare la sua supremazia in Asia. Tuttavia, alla fine della sua vita ci furono battaglie tra fazioni a corte e controversie sulla successione al trono. L'abile politica della corte dell'imperatrice vedova Xiao Zhuang ha permesso a Kangxi di creare una base per la successiva presa del potere. Il primo colpo di stato fu quello di sposare l'undicenne imperatore il 16 ottobre 1665 con una nipote del reggente Soni. Era la figlia di Gabula, che, come suo padre, apparteneva all'influente clan Heseri. Era anche la nipote di Songgotu, che a sua volta sarebbe stato il più importante e influente sostenitore dell'imperatore Kangxi per lungo tempo. Era anche importante che una sorella minore di Songgotu fosse la concubina di Yolo, presidente della Corte del Suono Imperiale e membro influente di Yizheng Da Chen. Quando Soni - l'unico reggente veramente ben intenzionato all'imperatore - morì il 12 agosto 1667, il giovane sovrano si dichiarò troppo giovane per prendere in mano gli affari di stato. Ma poiché Oboi, Ebilun e Suksaha accettarono di aiutarlo negli affari di stato, con il sostegno di Xiao Zhuang e del Ministero dei Riti, il 25 agosto fu scelto come giorno adatto per l'inizio ufficiale del governo di Kangxi. La ragione per cui i reggenti acconsentirono a questo piano fu o la volontà di onorare l'imperatore Shunzhi, che assunse anche il potere all'età di 13 anni, e allo stesso tempo di tenere le redini in mano come assistenti ufficiali, oppure i reggenti lo fecero solo pro forma e furono ingannati dalla vedova imperiale nominando la data molto presto. In ogni caso, da questa data l'imperatore iniziò a dirigere le sorti del giovane impero Qing. Tuttavia, lo ha fatto solo in termini nominali: il vero potere era ancora nelle mani dell'oboe. Nominò funzionari leali a posizioni influenti, controllò la guardia del corpo imperiale e mostrò la sua abbondanza di potere arrestando Suksaha in una disputa sulla distribuzione della terra della bandiera e condannandolo a morte. Tuttavia, Kangxi è stato anche in grado di ottenere i primi successi nella politica di corte. Così l'imperatore ottenne la promozione di alcuni dei suoi sostenitori e l'assunzione di un gesuita nell'ufficio per l'astronomia nel 1668. Questo incarico fu conferito a due gesuiti belgi durante la vita dell'imperatore, prima Ferdinand Verbiest e dopo la sua morte nel 1688 Antoine Thomas . Infine, sulla base di Songgotu e del Dipartimento della casa imperiale, Kangxi incriminò Oboi ed Ebilun il 14 giugno 1669. erano v