circuito

Article

June 30, 2022

Il Cairo (in arabo القاهرة, DMG al-Qāhira 'il forte' o 'il conquistatore', probabilmente dal nome di Marte, in arabo القاهر, DMG al-Qāhir) è la capitale dell'Egitto e la città più grande del mondo arabo. Fu fondata nel 969 dal generale fatimide Dschauhar as-Siqillī. La città è spesso indicata dagli egiziani semplicemente con il nome del paese: arabo مصر, DMG Miṣr, egiziano-arabo Maṣr. Il Cairo è il centro politico, economico e culturale dell'Egitto e del mondo arabo. La città è sede del governo egiziano, del parlamento, di tutte le autorità centrali statali e religiose (Mogamma) e di numerose missioni diplomatiche. Il Cairo è il più importante snodo dei trasporti in Egitto e ha numerose università, college, teatri, musei e monumenti. Il centro storico del Cairo è un insieme di architettura islamica ed è stato riconosciuto dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità dal 1979. La città ha lo status di governatorato ed è governata da un governatore nominato dal presidente. Il Cairo ha 9,1 milioni di abitanti nell'area metropolitana amministrativa (2017) e la regione metropolitana del Cairo è la più grande in Africa con circa 19,3 milioni di abitanti (2020) davanti a Lagos in Nigeria. In Egitto, tuttavia, non esiste una registrazione obbligatoria, motivo per cui i dati sulla popolazione specificati sono estrapolazioni basate sui risultati del censimento. Stime non ufficiali stimano fino a 25 milioni di abitanti per l'area metropolitana, il che significherebbe quasi un terzo della popolazione totale dell'Egitto.

Geografia

Posizione

Il Cairo ha una superficie di 606 chilometri quadrati e si trova nel nord-est del Paese, sulla riva destra del Nilo, a una media di 68 metri sul livello del mare. La città comprende anche le due isole di Gezira (الجزيرة, con il distretto di Zamalek) e Roda (الروضة). Di fronte, sulla sponda occidentale, si trova il Gouvernement al-Gīza (el-Gīza), che comprende il complesso storico di Giza. Le coordinate geografiche del Cairo sono 30°03' latitudine nord e 31°15' longitudine est. Il primo insediamento fu originariamente costruito tra le pendici del Muqattam a est e il Nilo a ovest. Ma anche se questi non delimitano il Cairo da molto tempo, i quartieri che si trovano tra queste due barriere naturali formano il centro storico. Il Delta del Nilo si estende a nord della città fino al Mar Mediterraneo. A ovest ci sono le piramidi di Giza. A sud c'è la vecchia Memphis.

Geologia

Il Cairo si trova nella valle del Nilo, il fiume più lungo del mondo, ma non il più ricco d'acqua, la cui sorgente è il Kagera, che nasce negli altopiani del Ruanda. Il corso del Nilo segue una linea tettonica. Gli altopiani che vi si trovano si staccano a gradini o con pendenza ripida uniforme da 100 a 140 metri di profondità. Nella valle il fiume ha formato una serie di terrazzamenti ghiaiosi e ha depositato fanghi neri alluvionali con uno spessore medio di una decina di metri. La larghezza totale della valle è a sud, nell'area dell'arenaria nubiana, da due a cinque chilometri, nell'area del calcare terziario, a circa da Assuan a valle, da dieci a 15 chilometri. In alcuni punti, l'erosione del fiume ha raggiunto la roccia resistente della sottostruttura cristallina. A ovest della valle odierna sono stati conservati i resti di una più antica valle del Nilo, ad esempio nella valle del Fayyum, che è alimentata dal fiume. Sotto Il Cairo, la valle si apre e si fonde nelle ampie aree attraversate da canali del delta di 23.000 chilometri quadrati.

Struttura della città

Centro

Il centro della città può essere grossolanamente suddiviso in una parte tradizionale e una moderna. Il Cairo tradizionale si trova al largo del Nilo di fronte alla cittadella e al monte Muqattam (المقطّم). Include