Regno di Castiglia

Article

June 30, 2022

Il Regno di Castiglia (spagnolo Reino de Castilla, latino regnum Castellae) fu uno dei regni medievali della penisola iberica. Esisteva come regno indipendente dal 1065 al 1230. Nel IX secolo Castiglia era ancora una contea nell'est del Regno delle Asturie e nel X secolo era una contea nel Regno di León. Nel 1065, la Castiglia si separò dal Regno di León e divenne essa stessa un regno. Tra il 1072 e il 1157 il Regno di Castiglia fu riunito al Regno di León, dopo di che fu nuovamente separato. Nel 1230 i regni di Castiglia e León furono finalmente uniti. Questo regno unito è conosciuto come la Corona di Castiglia. I suoi re conquistarono gradualmente il sud della penisola iberica dai governanti musulmani nella Reconquista fino al 1492. Dopo la scoperta dell'America nel 1492, sorsero le prime colonie nel Nuovo Mondo, che apparteneva anche alla Corona di Castiglia. L'unione della Corona di Castiglia e della Corona d'Aragona iniziò come unione personale attraverso il matrimonio dei Re Cattolici nel 1469. Fu completato nel 1516 quando il futuro imperatore Carlo V divenne re di entrambi gli imperi per eredità e quando Carlo I fondò il regno di Spagna.

storia

Preistoria

La prima menzione del nome "Castiglia" compare in un documento dell'anno 800: Nella cronaca di Alfonso III, re delle Asturie nel IX secolo, si dice: Questo nucleo storico era intorno alla città di Burgos e fu probabilmente conquistato dai re delle Asturie nel VII e VIII secolo. In precedenza era stato sotto il dominio dei Mori. La Castiglia fu ripopolata (repoblación) nei secoli IX e X con persone della Cantabria, delle Asturie, dei Paesi Baschi e di discendenza visigota; un dialetto romanico, il castigliano, si sviluppò gradualmente. Il primo conte di Castiglia, Rodrigo, fu nominato da Ordoño I delle Asturie nell'860. All'inizio del X secolo, il conte Gonzalo Fernández si dedicò al ripopolamento delle aree riconquistate. Nel 931, le contee castigliane furono unite dal conte Fernán González, che stabilì la Castiglia, che in precedenza era sotto la sovranità del Regno di León, come contea indipendente ed ereditaria. Dopo l'assassinio del conte Garcia Sanchez nel 1028, la Castiglia passò al re Sancho il Grande di Navarra, che era sposato con sua sorella Mayor. Nel 1035 lasciò in eredità al figlio Ferdinando una Castiglia ridotta come erede. Di conseguenza, iniziarono conflitti territoriali che durarono per secoli tra i regni di Navarra e l'emergente Castiglia.

Istituzione del Regno di Castiglia (XI-XII secolo)

Ferdinando I.

Ferdinando I era sposato con Sancha, sorella di Bermudo III. da Leone. Ferdinando provocò una guerra contro suo cognato, re Bermudo III, nel 1037. di León, che cadde nella battaglia di Tamarón e poi unì tutta León con il suo precedente dominio per formare il Regno di Castiglia. Da Bermudo III. non aveva figli, suo cognato Fernando I si appropriò della corona di Leon per conto di sua moglie. Fu unto re il 22 giugno 1038, diventando così il primo re di Castiglia. Questa fu la prima unificazione dei regni di Castiglia e León. Ferdinando I respinse un attacco di suo fratello Garcia di Navarra nella battaglia di Ataperta nel 1054; unì l'area della Navarra sulla riva destra dell'Ebro con la Castiglia e allargò notevolmente i confini del suo impero a sud attraverso vittoriose battaglie con gli arabi. Alla sua morte nel 1067 divise il suo regno tra i suoi tre figli, di cui Sancho II Castiglia, Alfons VI. Ricevette León e Asturie, così come García Galicia. Sua figlia, Urraca, aveva Zamora. Sancho II e Alfonso VI. Sancio II.