Regno di Francia (987–1792)

Article

June 30, 2022

Il Regno di Francia o Regno dei Francesi era un regno dell'Europa occidentale. Il termine Regno dei Franchi era in uso fino al XIII secolo, poiché il regno risale al Regno dei Franchi occidentali fondato nell'843. Quest'ultimo a sua volta si basa sui diritti reali degli imperi parziali e totali franchi che esistevano sotto l'ombrello dell'impero franco. L'impero franco ha un precursore nell'impero sal-francone, che riunì i singoli regni franchi alla fine del V secolo. Il regno francese fu governato da due dinastie: la Carolingia (853-987) e la Capetingia (987-1792). Quest'ultimo si divide in Capetingi diretti (987-1328), Casa dei Valois con ramificazioni (1328-1589) e Casa dei Borbone con ramificazioni (1589-1792).

Designazione dello stato o dei capi di stato

In epoca carolingia fino alla divisione del regno di Verdun (751-843), continuò ad esistere il titolo di Re dei Franchi. Carlo I (Carlo Magno) assunse anche il titolo di imperatore romano nell'800, che adottarono anche i suoi successori. I regni parziali continuarono ad essere importanti. Il risultato della divisione dell'impero nell'843 fu, tra le altre cose, il regno dei Franchi occidentali, che divenne il regno di Francia. Tuttavia, i sovrani dei Franchi occidentali mantennero il titolo di Re dei Franchi fino al XIII secolo e continuarono ad essere eletti. Carlo II (Carlo il Calvo) fu anche imperatore romano. Anche dopo il cambio di dinastia nel regno dei Franchi occidentali dai Carolingi ai Capetingi nel 987 - nella storiografia spesso considerata come l'inizio del regno francese insieme all'843 - il titolo di Re dei Franchi (Roi des Francs) persistette per un a lungo. I compagni re si assicurarono l'esistenza dinastica. Fino all'ultimo re di Francia nel 1848 (monarchia di luglio), i re provenivano dalla dinastia dei Capetingi, anche se da casate diverse (diretto Capetingi 987-1328, Valois e ramificazioni 1328-1589, Borbone e ramificazioni 1589-1792, 1814/1815 -1848) . Filippo II (1180–1223) usò per la prima volta il titolo di Re di Francia (Roi de France, Franciae Rex, più raramente Rex Franciae) intorno al 1190. Luigi IX (1214–1270) cambiò il suo titolo ufficiale da Re dei Franchi a Re di Francia durante il suo regno. Tuttavia, il titolo Re dei Franchi rimase in uso fino a Filippo IV (1268–1314). Francorum Rex si trova anche su monete fino al XVII secolo. Il titolo di Re di Francia e Navarra (Roi de France et de Navarre) era valido dal 1285 al 1328 e di nuovo dall'ascesa al trono di Enrico IV nel 1789. Tra il 1328 e il 1589 fu nuovamente utilizzato solo il re di Francia. L'aggiunta Most Christian King passò sotto Carlo VII. La costituzione del 3 settembre 1791 fece Luigi XVI. al Re dei Francesi (Roi des Français). Mantenne questo titolo fino alla proclamazione della repubblica il 21 settembre 1792. Invece di riferirsi al territorio, si faceva ora riferimento ai cittadini. Parallelamente alla designazione del sovrano, anche l'espressione Regno di Francia (Royaume de France) entrò in uso solo nel XIII secolo e sostituì Royaume des Francs (Regno dei Franchi) o Francie occidentalis (Franconia occidentale). La costituzione del 3 settembre 1791 trasformò l'assoluto in una monarchia costituzionale. Il segno esteriore di ciò era che il re ora doveva portare il titolo di re dei francesi. Designazioni dei capi di stato: 10° secolo - 12°/13° Secolo: Re dei Franchi (Rex Francorum) 1285–1328: re di Francia e Navarra (Roi de France et de Navarra) 12./13. Secolo - 1589: Re di Francia (Roi de France) 1589–1791: re di Francia e Navarra (Roi de France et de Navarra) 1791/92: Re dei Francesi (Roi des Français) Denominazioni di Stato: 1