Contenuti gratuiti

Article

May 16, 2022

Il contenuto gratuito, noto anche come contenuto aperto, si riferisce al contenuto il cui uso e distribuzione gratuiti sono consentiti dal diritto d'autore. Ciò può applicarsi dopo la scadenza dei periodi di protezione legale, in modo che le opere originariamente protette siano considerate di dominio pubblico. In alternativa, il contenuto è designato come libero se l'autore o il titolare dei pieni diritti d'uso ha posto un'opera sotto una licenza libera. Le strutture legali dei contenuti gratuiti completano quindi la protezione legale della proprietà intellettuale. Anche i contenuti gratuiti sono protetti dal diritto d'autore, a condizione che siano sotto licenza gratuita. La rispettiva licenza regola le condizioni che devono essere osservate durante l'utilizzo. L'idea di creare contenuti gratuiti è nata in modo analogo al software libero.

I termini "contenuto gratuito" e "contenuto aperto"

Il termine Open Content è stato coniato dalla Open Content Initiative avviata da David A. Wiley, che ha introdotto una licenza di contenuto aperto nel 1998 e una licenza di pubblicazione aperta nel 1999. I termini "contenuto gratuito" e "contenuto aperto" sono ora spesso equiparati. Esistono diversi "gradi di libertà", che vanno dal diritto di attribuzione e copyleft al permesso di modifica e/o uso commerciale alla rinuncia a qualsiasi condizione d'uso. Altri come la definizione di opere culturali libere e la definizione aperta definiscono "Opere culturali libere" o "conoscenza aperta" come contenuto che può essere modificato da chiunque e utilizzato commercialmente.

L'uso di contenuti gratuiti

I contenuti gratuiti vengono utilizzati nelle seguenti aree: Media, ad es. B. testi, immagini, musica, film, animazioni e modelli Software, vedere Open Source Tecnologia. L'hardware aperto e l'open source consentono ai privati ​​di produrre o espandere i prodotti da soli. Database, vedere Open Data Scienza e insegnamento, vedi Open Access e Open Science Politica, vedi Open Government Materiali per l'apprendimento e l'insegnamento, Risorse educative aperte arti

Fornitore di contenuti gratuiti

Wikipedia e i suoi progetti fratelli sono attualmente uno dei più grandi archivi di contenuti gratuiti. Altri noti rappresentanti di Open Content sono Internet Archive, Open Directory Project, LibriVox, Zeno.org, OpenStreetMap e freedb. Flickr offre un vasto materiale di immagini con licenze Creative Commons gratuite e una raccolta di immagini storiche esenti da copyright dalla Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. La Federal Agency for Civic Education pubblica alcune delle sue pubblicazioni con una licenza gratuita. Anche il Centro aerospaziale tedesco e l'Osservatorio europeo meridionale mettono a disposizione gratuitamente le loro immagini e i loro filmati su licenza. Gli "OpenBooks" sono libri i cui testi possono essere utilizzati da chiunque gratuitamente. Queste possono essere opere il cui copyright è scaduto, ma anche z. B. libri attuali, soprattutto di area informatica, offerti gratuitamente. Un'altra area di contenuti gratuiti sono i corsi online (Open Educational Resources), nonché vari manuali e documentazione che sono stati creati per il software libero. Inoltre, sono stati ottenuti notevoli successi nel settore scientifico con l'Open Access Initiative. Ora ci sono oltre 1168 riviste scientifiche a contenuto aperto. Tuttavia, contrariamente ai principi menzionati nella Dichiarazione di Berlino, questo contenuto è spesso solo liberamente accessibile, ma non può essere ridistribuito o modificato.

Contenuto di pubblico dominio

Le opere più vecchie, per le quali è scaduto il periodo di protezione del diritto d'autore, che ora sono di pubblico dominio, sono rese disponibili tramite digitalizzazione in vari progetti. Project Gutenberg, ad esempio, rende disponibili tali contenuti in formato elettronico. e.