Francois Truffaut

Article

August 10, 2022

François Truffaut (Parigi, 6 febbraio 1932, Neuilly-sur-Seine, 21 ottobre 1984) è stato un regista, critico cinematografico, attore e produttore francese. Con il revival dei film d'autore dalla fine degli anni '50, Truffaut è considerato il fondatore decisivo della Nouvelle Vague (tradotto letteralmente: "New Wave") nella storia del cinema francese. I suoi film sono caratterizzati da una particolare leggerezza e riferimenti personali nel suo lavoro. I più importanti includono You Kissed and Beat Him, Jules and Jim, Stolen Kisses e The American Night.

Vita e lavoro

Infanzia e adolescenza

François Truffaut è nato fuori dal matrimonio nel 1932. Sua madre Janine de Monferrand sposò l'architetto e disegnatore Roland Truffaut nel 1933, che adottò François come figlio. Tuttavia, François è cresciuto con sua nonna. Fu solo quando morì nel 1942 che i suoi genitori lo accolsero. Truffaut era considerato difficile da educare in gioventù, finì in diverse case di riforma e si arrangiava con lavoretti da giovane adulto fino a quando non divenne finalmente un soldato. Ma fu anche congedato con disonore dall'esercito francese dopo aver tentato senza successo di disertare. Truffaut è stato un autodidatta, sia come critico che in seguito come regista di fama internazionale. La sua scuola andava al cinema.

Da critico cinematografico a regista

Dal marzo 1953 Truffaut scrive per l'inter alia. Rivista cinematografica Les Cahiers du cinéma diretta da André Bazin. Nel 1954 pubblicò sui Cahiers il suo articolo, dal tono volutamente polemico, Una certa tendenza nel cinema francese, che divenne la base della teoria dell'autore. Come critico cinematografico, ha svolto un ruolo chiave nel riconoscimento del regista come artista e/o regista. Ben presto si fece un nome come uno dei critici più arguti e dalla lingua tagliente. Ha attaccato lo stato della cinematografia francese dell'epoca e ha esposto i suoi prodotti come superficiali e determinati dalla ricerca di glitter e glamour. D'altra parte, ha difeso il realismo poetico. Truffaut era anche un amante dei libri. In modo autodidatta è diventato un grande conoscitore della letteratura, con le sue preferenze che spaziano da scrittori francesi classici come Balzac e Proust ad autori americani della serie nera come Cornell Woolrich (William Irish) e David Goodis. Il suo film Fahrenheit 451 è considerato un omaggio al mondo dei libri. Nel 1956 è assistente di Roberto Rossellini e nel 1957 diventa produttore cinematografico con una propria compagnia. Così ha girato il suo cortometraggio The Outrageous. A causa dei suoi articoli critici non fu accreditato come giornalista al Festival di Cannes nel 1958. L'anno successivo gli fu permesso di baciarti con il suo debutto cinematografico del 1959 e lo batterono al premio di Cannes per la migliore regia. Il film, considerato l'opera principale della Nouvelle Vague, racconta la storia del giovane Antoine Doinel, interpretato da Jean-Pierre Léaud, con riferimenti autobiografici. Ha continuato questo lavoro come ciclo nel 1962, prima con il cortometraggio Antoine e Colette e poi nel 1968 con la storia d'amore di Antoine Doinel e Christine Darbon (interpretata da Claude Jade) in Baci rubati. Il film è stato uno dei suoi più grandi successi. Nel 1970 descrisse il matrimonio quotidiano di Antoine e Christine a letto e a tavola. Truffaut ha concluso la cronaca della coppia nel 1979 con l'amore in fuga, in cui hanno divorziato dopo una relazione tra Antoine e l'amica di Christine, Liliane, e sono rimasti amici. Il Doinelfilme, brillantemente interpretato da Léaud e Jade, mostra la sua storia di vita un po' alienata, che in questi film è caratterizzata da chiarezza, poesia, spontaneità e autenticità. Oltre a queste opere più personali, ci sono anche il suo poetico triangolo amoroso Jules e Jim, il Liebeserkl