Forte Provincia

Article

August 14, 2022

Fort Provintia (cinese 赤嵌樓, pinyin Chìkǎnlóu, Pe̍h-ōe-jī Chhiah-khàm-lâu, spesso scritto Chihkan) è un complesso edilizio storico nel distretto di Zhongxi della città di Tainan, nel sud di Taiwan, costruito nel 1653 all'epoca della fortezza di colonizzazione olandese risale.

Storia

Dopo aver represso una ribellione di immigrati cinesi, la Compagnia olandese delle Indie orientali decise di costruire un altro forte per stabilizzare il controllo del sud di Taiwan, oltre alla loro base a Fort Zeelandia, che esisteva dal 1624. Completato nel 1653, il forte fu chiamato Provintia e si trovava a poco più di due miglia a nord di Fort Zeelandia. Con una guarnigione di 500 uomini, Provintia era il forte più piccolo e oltre allo scopo militare svolgeva la funzione di centro amministrativo. Dopo l'invasione di Taiwan da parte di Zheng Chenggong, il 4 aprile 1661 il comandante Valentyn dovette cedere Fort Provintia ai cinesi. L'anno successivo, gli olandesi furono costretti a ritirarsi del tutto da Taiwan. Fort Provintia fu ribattezzato Dongdu Mingjing (cinese: 東都明京, Pinyin Dōngdū Míngjīng - "Capitale Ming orientale") Durante la dinastia Qing nel 1683, tuttavia, il forte fu utilizzato solo come deposito di munizioni e cadde in rovina a causa dei tifoni e terremoti. Inoltre, i resti del forte furono usati come materiale da costruzione per altri scopi. Nella seconda metà del XIX secolo, sul sito del forte furono gradualmente costruiti il ​​tempio Haishen, il padiglione Wenchang, una scuola privata e due santuari. Durante il dominio giapponese di Taiwan, gli edifici del sito furono utilizzati come ospedale militare e dormitorio per studenti. Dopo la seconda guerra mondiale, il sito fungeva da museo di storia e ha subito diversi lavori di ristrutturazione, conferendo al sito l'aspetto attuale. Nel 1983, il governo taiwanese ha designato Fort Provintia come sito storico di prima classe. Il nome cinese del forte deriva dalla parola Sakam, toponimo degli aborigeni taiwanesi che originariamente vivevano qui.

Aspetto e uso di oggi

A causa dei molti anni di degrado e delle numerose aggiunte e conversioni successive, sono ancora visibili solo pochi resti delle mura dell'originario forte olandese. Lo stile degli edifici esistenti è il cinese tradizionale. All'interno della torre principale e degli edifici laterali si trovano ora mostre sulla storia della città di Tainan, con particolare attenzione al periodo della colonizzazione olandese. Il sito è una popolare destinazione turistica ed è aperto ai visitatori tutto l'anno. Per gruppi di visitatori vengono offerte visite guidate in varie lingue.

Le nove stele di tartaruga

Davanti all'edificio principale ci sono nove stele in pietra che poggiano sul dorso di tartarughe di pietra. Le loro iscrizioni, scritte in cinese e manciù, commemorano la soppressione di una rivolta da parte del governo Qing nel 1786. Le stele originariamente si trovavano vicino alla porta meridionale della città e furono trasferite nel sito di Fort Provintia nel 1960.

Collegamenti Web

Sito web dell'Ufficio per gli affari culturali della città di Tainan

Prove individuali