Terremoto dell'Hindu Kush del 2015

Article

August 17, 2022

Il terremoto dell'Hindu Kush del 2015 si è verificato nella zona di confine tra Pakistan e Afghanistan con una magnitudo di 7,5 MW.

Andamento degli eventi e numero delle vittime

L'epicentro era a circa 80 chilometri a sud di Faizabad. L'ipocentro era a una profondità di 213 km. Il terremoto è stato avvertito anche in Pakistan e in India, uccidendo circa 400 persone e ferendone diverse migliaia. Secondo le autorità, 280 persone sono morte in Pakistan e almeno 115 persone in Afghanistan. A Taloqan, nel solo Afghanistan, dodici studentesse sono morte dopo che è scoppiato il panico di massa. Dall'India sono stati segnalati 4 morti e 10 feriti. Anche in Tagikistan ci sono stati 21 feriti. I primi rapporti parlavano di migliaia di edifici distrutti in Pakistan e Afghanistan. 40 edifici sono stati distrutti anche in India e otto edifici distrutti sono stati segnalati anche in Tagikistan. Il Centro sismologico degli Stati Uniti ha riportato diciassette scosse di assestamento tra 4,0 e 4,8 MW.

Misure di soccorso

Il governo pachistano ha inviato tende, un ospedale mobile ed elicotteri nelle aree colpite. Gli Stati Uniti e il primo ministro indiano Narendra Modi hanno offerto il loro sostegno al Pakistan, ma il primo ministro Nawaz Sharif ha rifiutato: "Le nostre risorse sono sufficienti per affrontare la tragedia". In Afghanistan molti luoghi erano inizialmente inaccessibili ai soccorritori perché le frane hanno bloccato le strade e le strade sono controllate dai talebani. Questi a loro volta hanno annunciato aiuto nel salvataggio e nella cura dei morti e dei feriti. L'organizzazione umanitaria della Mezzaluna Rossa è stata attiva con squadre in Pakistan e Afghanistan.

Collegamenti Web

Informazioni dal Centro di ricerca tedesco per le geoscienze

Prove individuali