Article

August 10, 2022

L'Inghilterra è la parte più grande e più densamente popolata del Regno Unito nell'Europa nordoccidentale. L'Inghilterra comprende la maggior parte della parte meridionale dell'isola della Gran Bretagna, confina a nord con la Scozia e a ovest con il Galles e il Mare d'Irlanda. Il paese confina a est con il Mare del Nord, a sud con la Manica e a sud-ovest con l'Oceano Atlantico. Londra è la capitale dell'Inghilterra e di tutto il Regno Unito. Misurata dal numero dei suoi abitanti, è anche la terza città più grande d'Europa (dopo Mosca e Istanbul). La popolazione inglese di oltre 55 milioni è quasi l'85% della popolazione del Regno Unito. La geografia del paese è caratterizzata da basse colline e pianure, soprattutto nell'Inghilterra centrale e meridionale. Tuttavia, ci sono anche altopiani nel nord e nel sud-ovest. In molte lingue europee (ad esempio in tedesco, olandese, francese ecc.) il nome England è utilizzato anche synekdochisch per tutto il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord.

Etimologia

Il nome Inghilterra deriva dalla parola inglese antico Engaland, che significa qualcosa come la terra dei pescatori. Gli Angli erano una tribù germanica che colonizzò il paese nell'alto Medioevo. Secondo l'Oxford English Dictionary, la prima registrazione scritta del nome come Engla lande risale al 1014. L'ortografia moderna England (nei testi medievali anche Engelland) è stata registrata per la prima volta nell'anno 1658. Un nome alternativo per l'Inghilterra è Albion. Originariamente si riferiva all'intera isola della Gran Bretagna. Il termine è anche usato poeticamente per l'Inghilterra nei tempi moderni. Il record nominalmente più antico di questo nome risale probabilmente al IV secolo a.C. Si trova nel Corpus Aristotelicum. Dice grossolanamente: “Al di là delle colonne d'Eracle ci sono due isole molto grandi chiamate Britannia; questi sono Albion e Ierne”. La parola Albion (Ἀλβίων) potrebbe derivare dal latino albus (bianco), un riferimento alle bianche scogliere di Dover (tra Inghilterra e Francia).

Geografia

Con circa 130.000 km², l'Inghilterra è la parte più grande della Gran Bretagna in termini di superficie e copre circa i due terzi della Gran Bretagna. Le coste possono essere citate come una caratteristica tipica dell'Inghilterra. Oltre alle coste, in Inghilterra ci sono altre diverse aree naturali. L'Inghilterra è costituita per la maggior parte da pianure, attraversate da catene montuose. La montagna più alta in Inghilterra è Scafell Pike nelle montagne del Cumbria a 978 metri. Il fiume più lungo e famoso del paese è il Tamigi. Il Severn, l'Humber, il Trent e il Great Ouse attraversano l'Inghilterra al suo fianco.

Clima

L'Inghilterra si trova nella zona a clima temperato e, a causa della Corrente del Golfo, ha un clima piuttosto umido, ma anche caldo. Nel complesso, l'Inghilterra ha un clima più caldo rispetto ai paesi alla stessa latitudine. Il tempo in Inghilterra è vario. La ragione di ciò è che l'Inghilterra è influenzata alternativamente dall'aria calda subtropicale e dall'aria fredda polare. I mesi più freddi sono gennaio e febbraio, mentre agosto, e in alcune parti dell'est continentale anche luglio, è solitamente il mese più caldo. I mesi con clima da mite a caldo sono anche giugno, settembre e ottobre. Le precipitazioni sono abbastanza equamente distribuite nel corso dell'anno. Da quando sono iniziate le registrazioni meteorologiche, la temperatura massima è stata di 38,5°C e la minima di -26°C. A causa del cambiamento climatico, in futuro sarà sempre più difficile garantire l'approvvigionamento di acqua potabile all'Inghilterra. Diagrammi climatici delle città inglesi La famosa e delicata “pioggia inglese” sulla costa sud-occidentale è una pioggia a gradiente sulle scogliere, con aria calda satura di vapore acqueo