Biblioteca nazionale tedesca

Article

August 10, 2022

La Biblioteca nazionale tedesca (DNB), ex Biblioteca tedesca (DDB), è la biblioteca centrale dell'archivio per tutte le opere multimediali in tedesco dalla Germania e dall'estero e il centro bibliografico nazionale della Germania. La Biblioteca nazionale tedesca ha due sedi: Lipsia (ex Biblioteca tedesca, dal 2010 anche Archivio musicale tedesco) e Francoforte sul Meno (ex Biblioteca tedesca). Svolge i compiti di una biblioteca nazionale dall'anno di pubblicazione 1913. Il suo compito più urgente è quello di raccogliere, registrare e rendere le opere dei media liberamente disponibili al pubblico. È la più grande biblioteca della Repubblica federale di Germania e dell'area di lingua tedesca, nonché una delle più grandi biblioteche del mondo.

Generale

Base giuridica

Il mandato legale di raccolta della Biblioteca nazionale tedesca comprende opere mediatiche pubblicate in Germania dal 1913 (in base alla legge sul deposito legale) e opere mediatiche pubblicate all'estero in tedesco, traduzioni di opere mediatiche in lingua tedesca in altre lingue e in lingua straniera opere dei media sulla Germania. Le pubblicazioni sono indicizzate, archiviate e rese disponibili per la consultazione. Inoltre, la biblioteca compila la bibliografia nazionale tedesca e conserva alcune collezioni speciali (Archivio dell'esilio tedesco 1933–1945, Biblioteca della Shoah di Anna Frank, Museo tedesco dei libri e della scrittura). Con la nuova versione della legge sulla Biblioteca nazionale tedesca (DNBG), entrata in vigore il 29 giugno 2006, la biblioteca, dal 1990 denominata “Biblioteca tedesca”, è stata ribattezzata “Biblioteca nazionale tedesca”. . È un'istituzione federale giuridicamente competente di diritto pubblico ed è soggetta alla supervisione legale del Commissario del governo federale per la cultura e i media.

Sede, sedi e direzione

La biblioteca ha sede a Francoforte sul Meno. La biblioteca ha due sedi: Lipsia (ex Deutsche Bücherei) Francoforte sul Meno (ex Biblioteca tedesca) Fino al 2010 la sede dell'Archivio musicale tedesco era a Berlino. Ai sensi del § 5 DNBG, gli organi della biblioteca sono: il Consiglio di amministrazione composto da 13 membri, due dei quali delegati ciascuno dal Bundestag tedesco; tre persone del governo federale, di cui due della massima autorità federale responsabile della cultura e dei media; tre membri dell'Associazione tedesca del commercio del libro; un membro della Fondazione tedesca per la ricerca, dell'Associazione tedesca degli editori musicali, dell'Associazione federale dell'industria fonografica e della città di Francoforte sul Meno e della città di Lipsia. il direttore generale e i consigli consultivi Il consiglio di amministrazione decide con delibera in "tutte le questioni che sono di fondamentale o significativa importanza economica per la biblioteca e il suo sviluppo" (§ 6 comma 4 DNBG). Il direttore generale conduce gli affari della biblioteca, a meno che questi non siano assegnati al consiglio di amministrazione per legge formale o legge statutaria o spettino alla più alta autorità di servizio. Rappresenta la biblioteca in giudizio e in via stragiudiziale ed è un superiore o un datore di lavoro in termini di diritto del lavoro o diritto del servizio civile (Sezione 7 DNBG). Il direttore generale della biblioteca è Frank Scholze da gennaio 2020. I suoi predecessori furono Elisabeth Niggemann e Klaus-Dieter Lehmann. Rappresentanti permanenti sono Ute Schwens, che succede a Kurt Nowak, direttore a Francoforte sul Meno, e Michael Fernau, direttore a Lipsia. Il consiglio di amministrazione nomina fino a dodici esperti per consigliare il consiglio di amministrazione e il direttore generale, metà dei quali su suggerimento del Börsenverein. Esiste un comitato consultivo speciale per l'Archivio musicale tedesco (§ 8 DNBG). In qualità di istituzione federale diretta e giuridicamente competente dell'öffe