Cesare 1984

Article

August 10, 2022

La cerimonia del 9° Césars si è svolta il 3 marzo 1984 al Théâtre de l'Empire di Parigi. Il presidente della cerimonia era l'attore Gene Kelly. La cerimonia, condotta da Léon Citron insieme a Monica Vitti, Pierre Richard, Brigitte Fossey e Macha Meryl, è stata trasmessa dal canale televisivo pubblico Antenne 2, ora France 2. Nella categoria Miglior Film, due film sono stati premiati per la prima volta con il César, On what we love di Maurice Pialat e Le Bal – The Dance Palace di Ettore Scola, premiato anche come miglior regista e miglior musica da film. Con un totale di dodici nomination in cinque categorie, Claude Berris On the Edge of the Night è stato in grado di tenere testa alla concorrenza e vincere così il maggior numero di premi della serata. Richard Anconina ha ricevuto un César come miglior attore non protagonista e miglior giovane attore per il suo ruolo nel dramma di Berri. Fanny Ardant, che è stata nominata nella categoria migliore attrice per la commedia poliziesca di François Truffaut Auf Liebe und Tod, ha dovuto ammettere la sconfitta, come nel 1982, per Isabelle Adjani, che ha vinto il suo nove volte film drammatico Ein Mörderischer Sommer, che è stato nominato per nove volte e alla fine ha vinto quattro trofei secondo César ricevuto. Il premio è stato assegnato per la prima volta quest'anno nella categoria Miglior film in lingua francese, in cui ha vinto la coproduzione svizzero-portoghese Nella città bianca con Bruno Ganz nel ruolo di un marinaio. Il film drammatico Fanny and Alexander del regista svedese Ingmar Bergman, che ha vinto quattro Oscar, si è rivelato il miglior film straniero.

Vincitori e nomination

Miglior film (film di Meilleur)

To what we love (À nos amours) - Regia Maurice PialatLe Bal - The Dance Palace (Le Bal) - Regia Ettore Scola Entre Nous - Sogni di tenerezza (Coup de foudre) - Diretto da Diane Kurys Ai confini della notte (Tchao Pantin) – Diretto da Claude Berri Un'estate assassina (L'Été meurtrier) – Diretto da Jean Becker

Miglior regista (Meilleur réalisateur)

Ettore Scola – Le Bal – Il Palazzo della Danza (Le Bal) Jean Becker – Un'estate assassina (L'Été meurtrier) Claude Berri - Ai confini della notte (Tchao Pantin) Maurice Pialat - A ciò che amiamo (À nos amours) François Truffaut – All'amore e alla morte (Vivement dimanche!)

Miglior attore (attore Meilleur)

Coluche – Ai confini della notte (Tchao Pantin) Gérard Depardieu - Due buffoni pazzi (Les Compères) Yves Montand – Garçon! Collega in arrivo! (Garcon!) Michel Serrault – L'occhio (Mortelle randonnée) Alain Souchon - Un'estate assassina (L'Été meurtrier)

Miglior attrice (Meilleure actrice)

Isabelle Adjani - Un'estate assassina (L'Été meurtrier) Fanny Ardant – Su amore e morte (Vivement dimanche!) Nathalie Baye - Sposata con un uomo morto (J'ai épousé une ombre) Nicole Garcia - Shadow Mouth (Les Mots pour le dire) Miou-Miou - Entre Nous - Sogni di tenerezza (Coup de foudre)

Miglior attore non protagonista (Meilleur acteur dans un second rôle)

Richard Anconina - Ai confini della notte (Tchao Pantin) François Cluzet - Un'estate assassina (L'Été meurtrier) Bernard Fresson – Garçon! Collega in arrivo! (Garcon!) Guy Marchand - Entre Nous - Sogni di tenerezza (Coup de foudre) Jacques Villeret - Garçon! Collega in arrivo! (Garcon!)

Miglior attrice non protagonista (Meilleure actrice dans un second rôle)

Suzanne Flon - Un'estate assassina (L'Été meurtrier) Victoria Abril - La luna nella grondaia (La Lune dans le caniveau) Stéphane Audran – L'occhio (Mortelle randonnée) Sabine Azéma – La vita è un romanzo (La Vie est un roman) Agnès Soral – Ai confini della notte (Tchao Pantin) Miglior giovane attore (Meilleur jeune espoir mascul