Governo federale (Stati Uniti)

Article

August 17, 2022

Secondo la Costituzione degli Stati Uniti, il governo federale degli Stati Uniti comprende tutti gli organi statali a livello federale degli Stati Uniti d'America (il termine è quindi fuorviante in tedesco, perché "governo" lì significa solo la parte esecutiva). Si compone di tre rami distinti: Legislativa: Congresso (Senato e Camera dei Rappresentanti), Esecutivo: Presidente, Gabinetto e l'apparato amministrativo subordinato ("Amministrazione"), nonché Magistratura: Corte suprema e altri tribunali federali Attraverso un sistema di separazione dei poteri (contri e contrappesi), ciascuno di questi rami ha l'opportunità e il compito di operare in modo indipendente e di esercitare un effetto di controllo sugli altri rami.

Legislativo

L'articolo 1 della Costituzione assegna tutto il potere legislativo del governo federale al Congresso, che è diviso in due camere, il Senato e la Camera dei Rappresentanti. Il Senato è composto da due membri per ogni Stato. Attualmente conta 100 membri. Al contrario, la distribuzione dei seggi alla Camera dei Rappresentanti si basa sulla popolazione dei singoli stati; la costituzione non prevede un numero specifico di parlamentari. In quasi tutti gli stati, i membri di entrambe le camere sono determinati dal voto a maggioranza relativa. Le uniche eccezioni sono Louisiana e Washington, che utilizzano entrambe il ballottaggio quando nessun candidato raggiunge la maggioranza assoluta. La Costituzione degli Stati Uniti non contiene informazioni specifiche sull'istituzione di comitati congressuali. Con la crescita della nazione, è sorta la necessità di approfondire il processo legislativo. Il 108° Congresso (2003-2005) aveva 19 commissioni permanenti alla Camera dei Rappresentanti e 17 al Senato. Ci sono anche altri quattro comitati permanenti congiunti con membri di entrambe le camere. Questi comitati servono a fornire consulenza su questioni relative alla Biblioteca del Congresso, alla stampa, alle tasse e agli affari. A causa dell'aumento del carico di lavoro, i comitati del Congresso hanno formato circa 150 sottocomitati.

Responsabilità e poteri

Il Congresso ha il compito di supervisionare e influenzare il ramo esecutivo. La supervisione del Congresso è progettata per prevenire sprechi e corruzione, salvaguardare i diritti fondamentali, garantire l'applicazione della legge, raccogliere informazioni per le fatture, notificare al pubblico le nuove proposte di legge e valutare l'amministrazione del potere esecutivo. Il controllo riguarda i dipartimenti di gabinetto, le autorità amministrative, le commissioni di sorveglianza e la presidenza. La funzione di vigilanza è esercitata in molte forme, tra cui: Indagini e audizioni da parte dei comitati Consultazioni formali e relazioni del Presidente Consulenza e approvazione del Senato su alcune nomine presidenziali e trattati federali Indagini sugli abusi domestici e procedimenti di impeachment del Senato Il 25° Emendamento delibera quando il Presidente diventa ineleggibile o il Vice Presidente diventa vacante Incontri informali tra i rappresentanti del potere legislativo ed esecutivo Lavoro dei Rappresentanti del Congresso sulle Commissioni Governative Studi dei comitati congressuali e delle agenzie di supporto come il Congressional Budget Office e il General Accountability Office, tutti annessi al Congresso.

Poteri legislativi del governo federale

La Costituzione degli Stati Uniti conferisce esplicitamente al Congresso una serie di poteri legislativi. Questi includono le competenze per determinare: diritto tributario federale legge di bilancio diritto militare Diritto commerciale estero e interstatale diritti di naturalizzazione diritto monetario e penale in materia di contraffazione posta federale diritto d'autore Competenza federale al di sotto della Corte suprema Diritto penale in materia di pirateria diritto di difesa Proprio dentro