Autostrada federale 555

Article

August 17, 2022

L'autostrada federale 555 (abbreviazione: BAB 555) - forma abbreviata: Autobahn 555 (abbreviazione: A 555) - è la più antica autostrada tedesca. Collega le città di Colonia e Bonn, motivo per cui è anche chiamata l'autostrada Colonia-Bonn.

storia

La costruzione della più antica autostrada tedesca iniziò nell'ottobre 1928 e fu inaugurata il 6 agosto 1932 dal sindaco di Colonia, Konrad Adenauer. Ecco perché non fu Adolf Hitler - come riportò la successiva propaganda nazista - ma Adenauer che fece costruire la prima autostrada. Formalmente era conosciuta come "Kraftwagenstrasse" ed era chiamata "Landstrasse 185" come estensione meridionale della Bonner Strasse a Colonia. Una "Ordinanza della polizia sull'uso e l'ampliamento della strada carrabile Colonia-Bonn" del 2 agosto 1932, entrata in vigore appositamente per questo scopo, stabiliva che la strada, che originariamente era a quattro corsie, senza intersezioni, La strada larga 12 metri e lunga 18,5 chilometri era aperta solo al traffico. Dovrebbe essere riservata ai veicoli a motore. Stabiliva inoltre che su questa strada fosse vietato girare, fermarsi e parcheggiare. Il progetto è stato avviato da Adenauer, che, dopo aver completato i lavori sulla cintura verde di Colonia, era alla ricerca di un progetto di follow-up per creare posti di lavoro nell'area di Colonia. Responsabile era l'amministrazione provinciale della provincia del Reno a Düsseldorf sotto il governatore Johannes Horion di Sinnersdorf vicino a Colonia. Quando il progetto è stato pubblicizzato, è stato espressamente affermato che gli escavatori e altre attrezzature di grandi dimensioni non sono consentiti. Un totale di 5540 operatori di emergenza sono stati collocati dagli uffici di collocamento locali per questo lavoro di emergenza. C'erano anche sovvenzioni dal governo del Reich a Berlino. È la prima autostrada tedesca ad essere aperta con questo nome, mentre la strada senza intersezioni con corsie separate e due corsie per senso di marcia nel Grunewald di Berlino, progettata una ventina di anni prima e inaugurata circa undici anni prima, era denominata un traffico automobilistico e la strada pratica. Nel 1932, la strada era la strada più trafficata del Reich tedesco, con circa 3.000 veicoli al giorno. I costi di costruzione ammontarono a circa 8,6 milioni di Reichsmark e, come misura per la creazione di posti di lavoro nel "Servizio del lavoro volontario" dall'autunno 1931, aiutò molti precedentemente disoccupati a trovare lavoro e pane per rivendicare il titolo di costruttore della prima autostrada. Fino ad allora, Reichsstraße 9 correva lungo questo percorso. Formalmente, la "strada automobilistica senza intersezioni" (così il nome ufficiale) era una strada di campagna fino al 1 aprile 1958; solo allora è stata trasformata in autostrada federale. La classificazione come strada di campagna risale ai nazionalsocialisti. In questo contesto va ricordato che i nazionalsocialisti affermavano che le autostrade erano “uniche al mondo” e “la volontà dell'uomo si concretizzava”. Hombach e Telgenbüscher sottolineano però che dal 1924 la prima autostrada pura collega Milano con i laghi del nord Italia. Entrambi scrivono anche a proposito della Reichsautobahn in generale e della Reichsautobahn Colonia – Bonn in particolare: "Per poter vendere ancora le superstrade come un'idea propria, i nazionalsocialisti declassano senza tante cerimonie il percorso di 18 chilometri tra Bonn e Colonia come una strada di campagna". Fino alla sua estensione a tre strisce per senso di marcia tra il 1964 e il 1966 (decisione di approvazione urbanistica del 6 aprile 1964), non aveva separazione strutturale delle corsie direzionali (con l'eccezione di seguito descritta). Le due corsie erano separate solo da un'ampia fascia centrale evidenziata dal colore. C'è una grande rotonda all'inizio e alla fine. La strada è stata progettata per velocità fino a 120 km / h, che è stata poi