Grande band

Article

May 16, 2022

Una big band o big band (precedentemente spesso chiamata orchestra jazz) è una grande band jazz con più strumenti a fiato e la cosiddetta sezione ritmica. Le grandi band sono emerse negli Stati Uniti negli anni '20 e hanno plasmato lo stile dell'era dello swing. Il termine è anche usato generalmente per le grandi orchestre da ballo, indipendentemente dal loro stile.

Occupazioni

Big band swing o jazz

Nella Big Band le parti dei vari singoli strumenti del primo jazz (New Orleans Jazz) erano originariamente assegnate a sezioni più ampie, cioè a gruppi di strumenti simili. Le sezioni standard di una moderna big band sono: Gruppo ritmico (sezione percussioni): pianoforte/tastiera, chitarra, contrabbasso o basso elettrico (anche tuba), batteria e altri strumenti a percussione, Legni (sezione ance): sassofoni, a volte anche integrati o completamente sostituiti da clarinetti * / clarinetto basso * o flauti / flauti contralti, Sezione ottoni: trombe * e tromboni * Solitamente accordati in Sib Ogni sezione di fiati è solitamente composta da quattro o cinque strumenti del rispettivo gruppo, che sono classificati in base all'altezza massima suonabile (o disposti in base all'arrangiamento): Sassofoni: 1°, 2° sassofono contralto; 1°, 2° sassofono tenore; Sassofono baritono (strumenti secondari: sassofono soprano, flauto traverso / flauto contralto, clarinetto / clarinetto basso) Trombe dalla 1a alla 4a (occasionalmente 5a) tromba (strumenti secondari: flicorno; ottavino per parti estremamente acute) Trombe: dal 1° al 4° trombone, 4° solitamente trombone basso. (5 tromboni sono piuttosto rari) Le prime voci prendono il posto della voce principale o solista della loro sezione, e di solito anche tutti gli assoli. In tutti o frasi gridate, la prima tromba è solitamente la voce solista come lo strumento più alto e più penetrante. Fino agli anni '60 erano comuni le orchestre da ballo in cui una formazione di big band veniva abbinata a un ensemble di archi (violini, viole, violoncelli - no contrabbassi), anche se, a differenza degli archi dell'orchestra sinfonica, questi spesso non suonano l'intero pezzo o suonare l'intero pezzo può essere utilizzato in modo molto più selettivo. Occasionalmente sono inclusi anche altri strumenti, che originariamente provenivano dalla letteratura orchestrale classica, ad es. B. arpa, corni, oboe/corno inglese o timpani. Anche il registro basso è raramente rinforzato con una tuba o un fagotto. Tuttavia, contrariamente alla sezione ritmica e fiati di cui sopra (quasi sempre simile), nessuna di queste aggiunte fa parte della formazione standard. Come già accennato, i sassofonisti contralto e tenore passano spesso al flauto o al clarinetto, ma a volte rimangono anche le parti del sassofono e vi sono flautisti e/o clarinettisti indipendenti. Con queste opzioni supplementari, il passaggio da una big band a un ensemble più sinfonico (o anche a un'orchestra) può essere fluido. Il suono dell'ensemble è in gran parte determinato dall'arrangiatore, che deve conoscere molto precisamente la possibile guida vocale e le possibilità tecniche degli strumenti e degli strumentisti della big band al fine di creare il suono complessivo desiderato nel modo più efficace possibile.

Grande banda Mambo

Una forma speciale della Big Band è la Mambo Big Band, un grande ensemble di musicisti specializzati nel Mambo. Una tipica big band del Mambo è composta da: Gruppo ritmico: Pianoforte, basso e batteria (possibilmente chitarra) Percussioni: congas, bongos, timbales Ottone: 2-4 trombe 2-4 trombe fiati 2-5 sassofoni (alto, tenore, baritono) Eventualmente flauti e/o clarinetti Tutti gli strumenti - ad eccezione di pianoforte, chitarra, basso e batteria - sono sempre multirighi. Spesso ci sono diversi cantanti, di solito composti da un solista e un gruppo di accompagnamento. Occasionale