Paesi candidati dell'Unione Europea

Article

June 30, 2022

Questo articolo è dedicato ai paesi candidati all'Unione Europea ea quegli Stati che vogliono entrare a far parte dell'UE o sono indicati da più parti come possibili paesi candidati. L'articolo 49 del trattato UE concede a ogni paese europeo il diritto di richiedere l'adesione all'UE. "Europeo" è inteso in senso politico e culturale e comprende i membri del Consiglio d'Europa, come la Repubblica di Cipro. L'UE riconosce ufficialmente lo status di "candidato all'adesione" agli Stati che hanno presentato domanda di adesione che, a seguito di una raccomandazione positiva della Commissione europea, è stata accettata all'unanimità dal Consiglio dell'Unione europea. L'esatta procedura di adesione è spiegata nell'articolo Allargamento dell'Unione Europea. I candidati sono designati in base al loro numero attuale (dal 2016) con CC-5 (criteri di Copenaghen in inglese, "criteri di Copenaghen" in tedesco).

Candidati all'adesione

I seguenti cinque paesi hanno ottenuto lo status ufficiale di "paesi candidati" dall'UE.

Albania

Gli sforzi per far entrare l'Albania nell'UE risalgono al 2003, quando lo stato balcanico fu il primo dei “potenziali candidati all'adesione” ad avviare i negoziati per un accordo di stabilizzazione e associazione (ASA). Nel maggio 2005, l'allora governo dell'Albania sotto Fatos Nano ha espresso la speranza di aderire all'UE nel 2014, poiché quest'anno ricorre il 25° anniversario della caduta del muro di Berlino. La SAA è stata ufficialmente firmata nel 2006. La ratifica dell'ASA (da parte di tutti i paesi dell'UE e dell'Albania) è stata completata il 1 aprile 2009. Lo stesso giorno l'Albania è stata ammessa alla NATO. Il 28 aprile l'Albania ha presentato la sua domanda formale di adesione all'UE. Il 16 settembre 2009 i ministri degli Esteri dell'UE hanno presentato a Bruxelles la domanda di adesione della Commissione europea. "La Commissione deve ora esaminare la domanda prima che l'Albania possa ricevere ufficialmente lo status di paese candidato." Il 17 dicembre 2009 l'Albania ha ricevuto un questionario di adesione con un totale di 2280 domande, che è stato presentato alla Commissione Europea dal Primo Ministro Sali Berisha il 14 aprile 2010. L'Albania è un candidato ufficiale per l'adesione all'Unione Europea dal 24 giugno 2014. Alla fine di marzo 2020, il Consiglio europeo ha deciso di avviare i negoziati di adesione. Tuttavia, l'inizio specifico dei colloqui è stato bloccato dai Paesi Bassi nel novembre 2020.

Montenegro

Il Montenegro, che è diventato indipendente il 3 giugno 2006, vuole entrare nell'UE e crede di avere possibilità di raggiungere questo obiettivo più velocemente che se fosse rimasto nell'unione statale di Serbia e Montenegro. Questo calcolo ha funzionato anche per il Montenegro in relazione alla firma dell'Accordo di stabilizzazione e associazione (ASA). Il 12 giugno 2006, l'UE ha ufficialmente riconosciuto il Montenegro come Stato. Le trattative SAA con il Montenegro si sono concluse all'inizio di dicembre 2006; la sigla è avvenuta il 15 marzo 2007. Il 15 ottobre 2007 l'ASA è stato firmato dal primo ministro montenegrino Željko Šturanović alla presenza di tutti i ministri degli esteri dell'UE. La ratifica dell'ASA (da tutti i paesi dell'UE e dallo stesso Montenegro) è entrata in vigore il 1 maggio 2010. Il 15 dicembre 2008, il Montenegro ha presentato la sua domanda ufficiale di adesione all'UE. Il 22 luglio 2009, la Commissione Europea ha consegnato al governo montenegrino il questionario di adesione con circa 4000 domande. Il 9 dicembre 2009, le risposte alle domande sono state presentate solennemente al commissario per l'allargamento dell'UE Olli Rehn a Bruxelles dal capo del governo montenegrino, Milo Đukanović. Dal 19 dicembre 2009, i cittadini montenegrini possono entrare nell'UE senza visto.Il 9 novembre 2010 la Commissione Europea ha raccomandato