Albert Gaston Spinola von Bruay

Article

June 30, 2022

Albert Gaston Spinola conte di Bruay (* 1601 o 1610 a Bruay-en-Artois; † 6 marzo 1645 vicino a Jankov) fu un ufficiale imperiale nella Guerra dei Trent'anni. Prestò servizio come generale di cavalleria sotto Octavio Piccolomini e Matthias Gallas, salendo al grado di tenente feldmaresciallo. Nella lotta contro gli svedesi nella seconda metà della guerra, fu fatto prigioniero per la prima volta nel 1639 vicino a Chemnitz. Tre anni dopo comandò l'ala destra del Kaiserliche nella battaglia di Breitenfeld. Nel 1645 subì ferite mortali nella battaglia di Jankau.

Vita

Albert Gaston nacque all'inizio del XVII secolo come figlio di Bertin Spinola von Bruay († 1618) dalla famosa famiglia genovese Spinola nell'allora Artois spagnolo. Sua madre era probabilmente Claire de Ligne von Arenberg (1594-1670), figlia del conte Karl von Arenberg. Aveva un fratello minore di nome Philippe Charles (1612-1670), che prestò servizio nell'esercito spagnolo delle Fiandre e fu l'ultimo governatore spagnolo di Lille dal 1655 al 1667. Albert Gaston, sempre chiamato Bruay nelle fonti dopo il suo titolo, si unì presto dell'esercito imperiale. Viene menzionato per la prima volta come parte della guarnigione di Brandenburg an der Havel che si arrese all'assedio svedese il 1 febbraio 1631 e gli fu permesso di ritirarsi liberamente. In ritirata dalla sconfitta degli svedesi a Breitenfeld, Bruay voleva trasferirsi a Salzungen con un distaccamento di soldati. Quando la città gli ha rifiutato l'ingresso, Bruay ha prima cercato invano di pressurizzare loro scavando l'acqua e alla fine ha ottenuto l'accesso abbattendo una porta della città.

Promozione come ufficiale

Nel 1633 Bruay divenne tenente colonnello e comandante del reggimento imperiale Alt-Sachsen di Julius Heinrich von Sachsen-Lauenburg, che era sotto il generale Heinrich von Holk in Boemia e Sassonia. L'anno successivo il reggimento combatté per la vittoria nella battaglia di Nördlingen, che ruppe il potere svedese sulla Germania meridionale e centrale. Nel 1635 Bruay divenne colonnello e proprietario del reggimento. Nel luglio di quell'anno, durante l'assedio di Magonza, soggiornò a Gustavsburg, che era stata conquistata dagli svedesi, e attese gli ordini del comandante supremo imperiale Matthias Gallas. Con le sue truppe, Bruay si trasferì quindi sotto Gallas in Lorena contro i francesi che erano entrati in guerra.Le truppe di Bruay si trasferirono nei quartieri invernali all'inizio del 1636 intorno a Coburgo. Ad aprile, una compagnia e mezza del suo reggimento si trasferì nella contea di Schwarzburg-Sondershausen. Su richiesta dei conti dell'elettore Johann Georg von Sachsen, ordinò il ritiro delle truppe, che lasciarono la contea all'inizio di maggio dopo aver estorto maggiori compensi ai cittadini. Nella seconda metà dell'anno, Bruay accompagnò la campagna francese del generale Gallas in Borgogna. Da lì ha riferito in ottobre a Melchior von Hatzfeldt sulla conquista del castello di Mirebeau-sur-Bèze. Dopo l'interruzione della campagna, Bruay fu inviato a gennaio come rinforzo al circolo del Reich del Basso Reno-Westfalia, dove l'esercito di Hatzfeld, che era stato sconfitto dagli svedesi a Wittstock, nella Germania settentrionale, si era ritirato da Rotenburg an der Wümme. chiese a Gallas di essere inviato nelle Fiandre all'inizio del 1637 perché non fosse più necessario nella Germania settentrionale. Invece, ad aprile, il suo reggimento è stato inviato in Turingia, dove ha estorto contributi ai residenti nelle vicinanze della base svedese di Erfurt. La sua gente ha saccheggiato il villaggio di Schlotheim e ha derubato molti residenti fuggitivi sull'Hainleite. A maggio il suo reggimento giunse in Franconia, a metà anno si recò in Pomerania sotto Gallas, che respinse gli svedesi con l'esercito suo e di Hatzfeld sulla costa baltica e cercò di rinchiuderli nei loro forti costieri. inizio