Accademia delle arti e delle scienze cinematografiche

Article

August 10, 2022

L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS) è un'organizzazione di volontariato nota soprattutto per aver assegnato gli Academy Awards ("Oscar"). Il vero scopo dell'accademia è promuovere il progresso nell'industria cinematografica. Questo viene fatto da un lato sostenendo la ricerca e promuovendo il progresso culturale, educativo e tecnologico. Il campo di attività dell'Accademia non comprende questioni economiche, lavorative o politiche.

storia

L'Accademia è stata fondata il 4 maggio 1927 come associazione senza fini di lucro. C'erano 36 membri fondatori, inclusi molti proprietari di studi e personaggi famosi di Hollywood degli anni '20. L'idea di fondare l'accademia è venuta prima da Louis B. Mayer, che era allora il capo dello studio di Metro-Goldwyn-Mayer. Il primo presidente dell'Accademia fu Douglas Fairbanks. Dalla sua nascita fino al 1946, l'Accademia si trovava in un edificio in Melrose Avenue a Hollywood. Nel dicembre 1975 l'Accademia si trasferì in una nuova sede in Wilshire Boulevard a Beverly Hills. Per la prima volta nella storia dell'Accademia, l'elenco dei registi, la Margaret Herrick Library, il Samuel Goldwyn Theatre e gli uffici amministrativi sono stati uniti sotto lo stesso tetto. Tuttavia, si è scoperto in brevissimo tempo che i locali stavano diventando troppo piccoli a causa della rapida crescita della biblioteca e della cineteca. Nel 1988, è stato firmato un contratto di locazione di 55 anni con la città di Beverly Hills per la conversione dell'edificio Waterworks a La Cienega Park. Negli anni successivi questo edificio è stato anche chiamato Center for Motion Picture Study. In onore di Douglas Fairbanks e Mary Pickford, la parte dell'edificio che ospita la Herrick Library è stata ribattezzata Fairbanks Center for Motion Picture Study e l'edificio su Vine Street è stato ribattezzato Pickford Center for Motion Picture Study. Dopo l'annuncio delle nomination agli Oscar nel 2016, l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha affrontato critiche crescenti - come nell'anno precedente, tutte le nomination nelle categorie attori avevano ricevuto attori bianchi, anche se attori neri come Idris Elba (Bestie di No Nation), Michael B. Jordan (Creed - Rocky's Legacy) o Will Smith (Shattering Truth). La moglie di Smith, l'attrice Jada Pinkett Smith, e il vincitore del premio onorario Spike Lee hanno poi criticato pubblicamente questa mancanza di diversità etnica e hanno annunciato che non sarebbero apparsi agli Academy Awards. Il consiglio di amministrazione dell'Accademia sotto il presidente afroamericano Cheryl Boone Isaacs ha quindi votato nuove regole per raddoppiare il numero di donne e minoranze entro il 2020. Dal 2016, i diritti di voto a vita per i nuovi membri saranno limitati a dieci anni. Dovrebbe essere rinnovato solo se il membro continua ad essere attivo nel settore cinematografico. I diritti di voto a vita entrano in vigore dopo tre periodi di 10 anni o dopo una nomination all'Oscar. Inoltre, il Consiglio di amministrazione sarà aumentato di tre posti e tratto da un pool più diversificato per la nomina annuale dei nuovi membri: a fine giugno 2017, sono stati nominati in totale 774 nuovi membri, più che mai. Secondo l'AMPAS, il 39% di loro erano donne. Ciò ha aumentato la percentuale di donne al 28 percento e la percentuale di membri non bianchi al 13 percento. I nuovi membri dell'Accademia includono non solo Adam Driver e Gal Gadot anche i nominati 2017 Lucas Hedges, Barry Jenkins, Ruth Negga e Justin Timberlake. I tedeschi Fatih Akin e Daniel Brühl, gli austriaci Jessica Hausner e Monika Willi e la S