Wikipedia: Articolo della settimana / 2022

Article

May 25, 2022

Ecco un archivio degli Articoli della Settimana pubblicati sulla Pagina Principale nel 2022. Informazioni su quando è stato fondato l'articolo, come si è sviluppato e chi sono i suoi principali autori sono disponibili nella Storia dell'articolo.

16

L'ascesa dei Lussemburgo al trono ceco segna gli eventi dall'inizio dell'opposizione del re ceco Enrico di Carinzia con il re tedesco romano Enrico VII. Lussemburgo nel 1309 fino all'incoronazione di Giovanni di Lussemburgo ed Eliška Přemyslovna nel 1311. Dopo l'assassinio di Venceslao III. Nel 1306 regnò il duca Enrico di Carinzia, contro il quale vi fu una forte opposizione. Nel 1308 il conte Enrico VII di Lussemburgo fu eletto nuovo re di Roma. L'anno successivo, parte dell'opposizione anti-carinziana in Boemia si rivolse a lui per chiedere aiuto. Il suo obiettivo era quello di installare sul trono il figlio di Enrico VII. Jan, che doveva sposare Eliška Přemyslovna, sorella di Venceslao III. Il primo incontro ebbe luogo nell'estate del 1309 a Heilbronn. Al Reichstag, convocato alla fine di agosto 1309 a Spira, gli Asburgo rinunciarono alle loro pretese sulle terre ceche e su Enrico VII. fermò l'intera Moravia nella somma di 50.000 grivna d'argento. All'inizio del 1310, sotto Enrico VII. una delegazione ufficiale del partito anti-carinziano è arrivata a Norimberga per ulteriori colloqui. Il risultato dell'incontro fu una dichiarazione del re di Roma del 31 gennaio 1310, in cui prometteva di preservare tutti i diritti del regno ceco se avesse scelto il re che avrebbe scelto. L'incontro decisivo dell'opposizione filolussemburghese con il re romano-tedesco ebbe luogo a metà luglio al Reichstag di Francoforte sul Meno. L'assemblea depose Enrico Carinzia e nominò Giovanni di Lussemburgo nuovo re ceco. Enrico VII Il 31 agosto a Spira concesse a Jan le terre ceche in feudo. Il giorno successivo, l'arcivescovo Enrico II di Colonia. da Virneburg Giovanni di Lussemburgo ed Eliška Přemyslovna nella cattedrale di Spira. L'ascesa dei lussemburghesi al trono ceco culminò con l'incoronazione della coppia nella Basilica di San Vito il 7 febbraio 1311. L'ascesa di Giovanni al trono ceco prefigurava altri 130 anni di dominio lussemburghese nelle terre ceche.

15

Ibn Rushd, latino Averroè, Córdoba, 14 aprile 1126 – Marrakech, 12 dicembre 1198) è stato un polistorico arabo residente in Andalusia che ha studiato filosofia, teologia, medicina, astronomia, fisica, psicologia, matematica, giurisprudenza, logica e linguistica. È autore di oltre 100 libri e saggi. Le sue opere includono molti commenti sull'opera del filosofo greco Aristotele, alla cui interpretazione Averroè dedicò tutta la sua vita. Nella sua filosofia, ha distinto tre tipi di argomenti (retorici, dialettici e probatori) e i tre tipi di persone che li usano. Ha criticato il gruppo dialettico, che ha detto che i teologi rappresentavano, e ha cercato di dimostrare che filosofia e religione si completano armoniosamente. Considerava la fede e la ragione solo due metodi diversi per raggiungere un'unica verità di Dio. Cercò anche di spiegare la natura divina e sostenne la teoria dell'eternità del mondo. In filosofia politica, ha seguito Platone. In astronomia ha criticato il sistema tolemaico, in fisica ha creato il cosiddetto aristotelismo atomistico. In medicina, Averroè combinava l'aristotelismo con la medicina di Galeno. Si è occupato anche di farmacologia, neurologia e animali. Averroè influenzò fondamentalmente la filosofia ebraica medievale e la scolastica cristiana. I suoi commenti su Aristotele, che furono tradotti in latino e realizzati nell'Europa occidentale, fecero rivivere l'eredità di Aristotele e la misero a disposizione degli studiosi europei. Ad esempio, Tommaso d'Aquino faceva molto affidamento su Averroese. I suoi insegnamenti ispirarono una vasta gamma di aderenti, i cosiddetti averroisti latini.

14

Linda Lovelace (nata Linda Susan Boreman; 10 gennaio 1949 New York -