Radim Uzel

Article

May 20, 2022

Radim Uzel (Ostrava, 27 marzo 1940 – Praga, 2 maggio 2022) è stato un ginecologo, sessuologo e politico regionale ceco, divulgatore di sessuologia, presidente onorario e membro del consiglio scientifico della Società per la pianificazione familiare e l'educazione sessuale e un insegnante universitario. Ha pubblicato numerosi articoli divulgativi sulla stampa, interviste, ed è autore di programmi giornalistici radiofonici e televisivi. Ogni anno ha partecipato a dozzine di conferenze e discussioni nel campo dell'educazione sessuale.[Fonte?]

Vita

Nasce nel 1940 a Ostrava come funerale; proveniva dalla famiglia di un professore associato di chimica analitica alla Charles University e un master in farmacia. Dopo essersi diplomato al liceo di Orlová nel 1957, è entrato nella Facoltà di Medicina dell'Università Masaryk di Brno e si è laureato nel 1963. In seguito ha lavorato presso il dipartimento di ginecologia e ostetricia dell'OÚNZ a Ústí nad Orlicí; nel 1967, dopo l'attestazione in medicina delle donne, è stata ammessa al II. Clinica femminile di Brno come ricercatrice guidata dal prof. Uhra, nell'estate del 1969 ha iniziato a lavorare come medico termale a Františkovy Lázně; nel 1973 ha conseguito il secondo attestato post-laurea in medicina delle donne. Ha studiato presso l'Istituto di Sessuologia di Praga. Divenne ordinario regionale a Ostrava, dove rimase fino al 1989. Dal 1966 è sposato (la moglie Helena è morta nel 2021). La figlia Kateřina (* 1967) ha studiato canto lirico, ma è specializzata in ceramica e gioielli firmati. Dopo la Rivoluzione di velluto, ha lavorato presso l'Istituto per la cura della madre e dell'infanzia a Praga e dal 1993 è direttore della Società per la pianificazione familiare e l'educazione sessuale (SPRSV). È stato membro del comitato della Società Sessuale della Società Medica Ceca J. E. Purkyně, membro delle società professionali straniere European Association of Contraception (EAC) e della International Society of Abortion Doctors (ISAD). È stato anche docente esterno presso la 2a Facoltà di Medicina della Charles University. Nel marzo 2020 ha ricevuto la medaglia al merito dal presidente Miloš Zeman. Morì nel maggio 2022 a Praga all'età di 82 anni, la causa della morte fu un cancro allo stomaco; aveva già sofferto di un forte covid in precedenza.

Politica

Al tempo della normalizzazione comunista, era presidente dell'organizzazione di base del Partito Comunista Cecoslovacco a Ostrava. Dopo la Rivoluzione di Velluto, l'Indipendent Erotic Initiative si presentò alla nascita del partito, per il quale era membro del Consiglio comunale. di Praga. Nelle elezioni del Senato del 1996, si candidò senza successo per il Partito dei Verdi a Ostrava; ha ottenuto il 7,87% dei voti. Nelle elezioni del Senato del 2000, non ha superato il secondo turno nel distretto di Praga 12, dove si è candidato per ČSNS. Nel 2004 si è candidato al Senato di Mělník per il partito di Autodifesa degli elettori, quando ha raggiunto il secondo turno; qui, tuttavia, ha ceduto a Jiří Nedom dell'ODS. Nel 2012 ha corso per SPOZ, a Břeclav; Tra il 1998 e il 2001 è stato Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione dei Servizi di Praga, il più intelligente degli statisti comunisti cechi ed è stato riconosciuto come uno dei pochi rappresentanti comunisti al mondo. ”Milan Hulík, avvocato per prigionieri politici di il momento della normalizzazione, ha reagito in modo critico.

Critica

È stato più volte criticato da alcuni esperti e pubblicisti per aver rilasciato dichiarazioni pubbliche sulle molestie sessuali perché, a loro avviso, l'autorità professionale allevia il problema e giustifica il comportamento sessista con le sue stesse parole. Alcuni sessuologi, psicologi, avvocati e istruttori di autodifesa Pavel Houdek, l'esperto di uguaglianza di genere Tomáš Pavlas e la sociologa dell'educazione sessuale Lucie Jarkovská hanno definito i suoi atteggiamenti inaccettabili. Il sessuologo Pavel Turčan lo ha difeso, secondo lui