Consiglio per i diritti umani

Article

May 20, 2022

Il Consiglio per i diritti umani (acronimo di HRC o UNHRC) è uno degli organi più importanti delle Nazioni Unite e un organo sussidiario della sua Assemblea Generale. Succede alla Commissione per i diritti umani, che ha sostituito nel 2006 a seguito di una risoluzione dell'Assemblea generale. Conta 47 membri eletti dall'Assemblea Generale per tre anni tra i suoi membri. Il Consiglio controlla i diritti umani in tutto il mondo e riferisce sulla situazione in ciascun paese. Si concentra, tra l'altro, sulla libertà di riunione e associazione, sulla libertà di parola, sulla libertà di religione, sui diritti delle donne, sui diritti delle minoranze sessuali e sui diritti delle minoranze razziali ed etniche.

Organizzazione interna

I membri del Consiglio sono eletti a scrutinio segreto dall'Assemblea Generale per tre anni. Il livello di rispetto dei diritti umani in un paese non ha un effetto significativo sul fatto che un paese possa essere membro del Consiglio per i diritti umani, ed è il caso che spesso viene criticato per le violazioni dei diritti umani. Una parte cambia ogni anno. Come in altri organi, i seggi sono distribuiti permanentemente in base alle regioni dell'ONU: tredici membri provengono dall'Africa, tredici dall'Asia, sei dall'"Europa orientale", otto dall'America Latina e dai Caraibi, e sette dall'Europa occidentale e il resto del mondo. Il Consiglio può, con i due terzi dei voti, sospendere l'appartenenza di uno Stato membro al Consiglio che violi gravemente i diritti umani. La Repubblica Ceca è stata uno Stato membro nel 2006-2007 (parte dei membri iniziali è stata eletta per un periodo più breve in modo che gli stati cambiassero gradualmente) insieme alla Polonia, nel 2012–2014 con la Romania e nel 2019–2021 con la Bulgaria .

Attività

Il Consiglio per i diritti umani si riunisce tre volte l'anno, a marzo, giugno e settembre. Si è occupata della situazione in Birmania, Guinea, Iran, Kirghizistan, Libia, Costa d'Avorio, Corea del Nord, Sri Lanka e Siria, tra gli altri. In passato è stata criticata da funzionari delle Nazioni Unite, dall'Unione Europea, dal Canada e dagli Stati Uniti per aver risolto in modo inadeguato il conflitto israelo-palestinese. Il governo di George Bush ha boicottato l'HRC. Al contrario, gli Stati Uniti sono leader nel Consiglio dal 2009.

Eventi

Il 20 giugno 2018, gli Stati Uniti hanno annunciato la loro partenza dal Consiglio dopo aver ripetutamente criticato il Consiglio per i suoi "pregiudizi cronici" contro Israele. Sono così diventati il ​​primo paese a lasciare volontariamente il Consiglio. Gli Stati Uniti sono stati membri per il periodo 2016–19.8. Nell'aprile 2022, con decisione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, la Russia è stata espulsa dal Consiglio sulla base di una serie di casi di tortura e omicidio di civili ucraini da parte di membri dell'esercito russo durante l'invasione russa dell'Ucraina.

Collegamenti

Riferimento

Questo articolo utilizza materiale dall'articolo di Wikipedia in inglese Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite.

Collegamenti esterni

Immagini, suoni o video su Human Rights Council su Wikimedia Commons Sito ufficiale dell'UNHRC