Metropolitana a Kiev

Article

May 29, 2022

La metropolitana di Kiev è un sistema di tre linee della metropolitana sotto la capitale dell'Ucraina, Kiev. È il sistema più antico del suo genere nel paese e il terzo nell'ex Unione Sovietica. La metropolitana di Kiev è in funzione dal 1960 e trasporta circa 1,4 milioni di persone al giorno.

Natura dell'operazione

La metropolitana di Kiev è un elemento importante dell'intero trasporto urbano di Kiev. Come in altre città dell'ex blocco orientale, si compone di tre linee disposte in modo da formare un triangolo di transizione nel centro della città. I tratti sottostanti la parte centrale della città sono profondamente radicati in modo che in caso di guerra possano essere utilizzati come rifugi antinucleari per la popolazione civile. Ci sono un totale di due depositi nella rete, in cui sono dislocati un totale di oltre cento treni (circa 600 vagoni). Trasportano circa 1.439 milioni di persone al giorno su una linea lunga 67,4 km (di cui 6 km in superficie) con 52 stazioni.

Storia

I primi piani per creare un sistema di trasporto rapido sotto la città risalgono al 1916, quando la compagnia commerciale russo-americana progettò di raccogliere una grossa somma di fondi e creare una metropolitana nella Russia zarista. Ha continuato i suoi sforzi anche dopo il crollo del Paese, in un breve periodo in cui l'Ucraina era indipendente. Tuttavia, ha assunto l'intero progetto con l'istituzione del potere sovietico. In epoca sovietica, i primi progetti di metropolitana iniziarono ad apparire prima della seconda guerra mondiale, in collaborazione con esperti di Mosca. Due anni dopo il trasferimento della capitale dell'Ucraina da Kharkov a Kiev, la presidenza del Soviet locale preparò un'analisi della costruzione della metropolitana, che sarebbe diventata parte della ricostruzione della città nella moderna metropoli dell'URSS. Sebbene alla fine degli anni '30 non ci fosse quasi nulla in termini di attuazione, l'intero progetto dovette essere annullato a causa della guerra. Dopo la guerra, la città fu distrutta e dovette essere riparata e ricostruita. Nell'ambito di questa manifestazione è finalmente iniziata la costruzione di una metropolitana; iniziò nell'agosto del 1949 e nel 1960 fu solennemente aperta la prima sezione (erano i primi 5,2 km tra le stazioni di Vokzalna e Dnipro). Queste stazioni più antiche fanno ora parte di una linea che collega l'est della città con l'ovest noto come Svjatošinako-Brovarska. Nel 1965, la linea ha attraversato il ponte del Dnepr attraverso un ponte verso nuovi complessi residenziali a est, ed è stata ampliata nel 1968 e nel 1971. Sul lato occidentale, le nuove sezioni verso i distretti di Sviatoshyn e Bilchi sono state gestite dalla compagnia di trasporti di Kiev in 1963, 1971 e 2003. Negli anni '70 iniziò la costruzione di una seconda linea nord-sud nota come Kurenivsko-Červonoarmijska. Sebbene la sua prima parte avesse solo tre stazioni, altre si aprirono rapidamente. Negli anni '80 ha raggiunto il complesso residenziale Obolon, situato a nord del centro città. Nel 1981 e nel 1984 vi fu anche un'estensione a sud-ovest. Le due linee esistenti alla fine degli anni '80 furono integrate da una terza, Syrecko-Pečerska. I lavori di costruzione della sua prima sezione sono iniziati nel 1981, le prime 3 stazioni sono state completate dopo otto anni. Questa linea ha anche attraversato il Dnepr, nel 1992, due anni dopo è arrivata nei nuovi insediamenti Poznansky e Kharkivsky. Tuttavia, anche qui la crisi economica degli anni '90 ha influito sulla costruzione della metropolitana; alcune stazioni sono state aperte con un ritardo di diversi anni. All'inizio del 21° secolo, anche il parco veicoli sta cambiando. Inizialmente, ci fu uno sforzo per sostituire i set obsoleti di origine sovietica tipo E e 81-71 con treni modernizzati - anche modificati Škoda Transportation e ZREPS (officine di riparazione di auto della metropolitana, specializzate principalmente nella metropolitana di Mosca), ma alla fine solo un prototipo il set è stato acquistato. I nuovi treni sono del tipo 81-7021 / 7022 dello stabilimento di Kryukovsky (regione di Kremenchug), storicamente il primo prodotto in Ucraina. Nel 2003 sono iniziati i lavori sui primi vagoni. Nel 2014 era attivo