Luigi II

Article

July 1, 2022

Louis II, nome completo Louis Honoré Charles Antoine Grimaldi (Baden-Baden, 12 luglio 1870 – Monaco, 9 maggio 1949) è stato il principe di Monaco dal 1922 al 1949.

Vita

Suo padre era il monarca Alberto I di Monaco e sua madre era la nobildonna scozzese Mary Victoria Douglas-Hamilton (bisnonna del principe ceco Karl Schwarzenberg). Tuttavia, i genitori di Ludvík vivevano separatamente e nel 1880 il loro matrimonio fu annullato. Il ragazzo è cresciuto in Germania con la madre e il secondo marito, Taszil Festetics de Tolna. All'età di undici anni, suo padre chiese il suo ritorno a Monaco. Ludvík si diplomò all'École spéciale militaire de Saint-Cyr e andò in Algeria con la Legione Straniera. Qui si innamorò della cantante di cabaret divorziata Marie Juliette Louvet, e nel 1898 ebbero una figlia illegittima, Charlotte (il principe Alberto I non diede a suo figlio il consenso a un matrimonio eterosessuale). Nel 1911 fu approvata una legge che rendeva Charlotte erede al trono, nonostante i suoi genitori illegittimi, per evitare le pretese del cugino di Louis, il conte Wilhelm Urach.

Attività

Ludvík combatté nelle file dell'esercito francese durante la prima guerra mondiale, dove ricevette il grado di generale di brigata e il titolo di grande ufficiale della Legion d'Onore. Dopo la morte del padre nel 1922, divenne capo di stato. Durante il suo regno fu istituito il Museo Napoleone, fu fondata la squadra di calcio AS Monaco FC, nel 1929 si tenne il primo Gran Premio automobilistico di Monaco e nel 1939 il principato organizzò le Universiadi. Per lei è stato costruito uno stadio che porta il nome di Ludvík. Il principe Luigi cercò di risparmiare a Monaco gli orrori della seconda guerra mondiale con una politica neutrale, che portò a contese con l'erede al trono, Ranieri, che si unì alle Forces françaises libres, ma non impedì l'occupazione del paese da parte degli italiani e truppe tedesche nel 1943-1944. Dopo la liberazione, dovette far fronte alle richieste del nuovo governo, in cui i comunisti erano fortemente rappresentati, di abolire la monarchia. Nel 1946 sposò l'attrice Ghislaine Dommanget.

Morte

Il principe Luigi morì nel 1949 nel Palazzo dei Principi di Monaco ed è sepolto nella vicina Cattedrale dell'Immacolata Madre di Dio. Gli succedette sul trono principesco suo nipote Ranieri III, figlio di Carlotta e del conte Pierre de Polignac.

Titoli e lode

Collegamenti

Collegamenti esterni

Immagini, suoni o video sull'argomento Luigi II. Monaco a Wikimedia Commons