Bestiame

Article

May 20, 2022

Feliformia, insieme a Caniformia, è uno dei due carnivori recenti (Carnivora).

Sistematica

L'ordine dei carnivori è stato tradizionalmente diviso in due sottordini: carnivori terrestri (Fissipedia), che includeva tutte le specie di carnivori terrestri, e pinnipedia (pinnipedia) come sottordine separato. Solo le analisi del siero del sangue hanno mostrato che i pinnipedi sono parenti stretti degli orsi e il sistema parafiletico stabilito ha iniziato ad essere abbandonato sulla base di questi fatti. Il sistema predominante divide i carnivori in sottordine Caniformia e Feliformia, nel qual caso le famiglie recenti comprendono le famiglie recenti Nandiniidae, Viverridae, Iene (Hyaenidae), Madagascar (Eupleridae, Herpids), linsang asiatici (Prionodontidae) e gatti (Felidae). Il membro basale del sottordine è la famiglia Nandini, con l'unica specie recente di Nandini (Nandonia binotata). L'origine dei primi zibetti è databile all'Eocene superiore, i primi gatti compaiono all'inizio dell'Oligocene. Le bestie del Madagascar abitavano l'isola dall'Africa durante l'Oligocene superiore fino al Miocene inferiore. L'albero filogenetico del felino è elencato di seguito.

Caratteristiche

Una caratteristica morfologica chiave che si distingue dai bovini è l'anatomia della cavità timpanica, che copre l'orecchio medio e interno. Nel caso di quelli a forma di cane, è costituito da un solo osso, mentre nel caso di tamburi a forma di gatto, il rigonfiamento è formato dalla fusione di due ossa, tra le quali si forma un setto, quindi il rigonfiamento è solitamente di due -camerato. Il problema in questo caso sorge con la classificazione della famiglia estinta Nimravidae, in cui il rigonfiamento era cartilagineo o mancava del vero setto osservato in altri carnivori. I nimravidi sono classificati come felini tribali, a volte come felini tribali o come rappresentanti tribali di bestie.

Collegamenti

Riferimento

Collegamenti esterni

Immagini, suoni o video sui bovini su Wikimedia Commons Taxon Feliformia in Wikidruz