Josef Jungmann

Article

August 13, 2022

Josef Jungmann, a volte anche Josef Jakub Jungmann (Hudlice, 16 luglio 1773 – Praga, 14 novembre 1847), è stato un filologo, lessicografo, scrittore e traduttore ceco.

Vita

Origine e giovinezza

La famiglia Jungmann proveniva da Hudlice. Nel 1637 vi si trasferì Matěj Jungkmon. Josef Jungmann è nato come sesto figlio su dieci nella famiglia di un calzolaio di Hudlice ed era originariamente destinato a una carriera ecclesiastica. Suo fratello minore Antonín Jan Jungmann divenne medico e professore universitario di ginecologia. Un altro fratello, Jan Jungmann, era un sacerdote e membro dell'Ordine dei Crociati della Stella Rossa. Dall'età di 11 anni, tra il 1784 e il 1788, Josef frequentò il liceo scolopio a Beroun, da dove si trasferì a Praga. Nel 1792 si diplomò in questa palestra, situata in via Panská a Nové Město. Studiò anche filosofia presso la facoltà di filosofia dell'università (1792–1795). Successivamente (fino al 1799) studiò anche legge, ma non completò questo studio. In questo periodo ha anche lavorato come insegnante privato.

Litoměřice e Praga

Nel 1799 si trasferì a Litoměřice. Dal 1800 insegnò ceco al liceo, per il quale non riceveva uno stipendio. Ai suoi tempi, fu il primo insegnante di ceco nel regno ceco. L'odierno ginnasio Josef Jungmann a Litoměřice porta il suo nome. Dopo la sua partenza, Jan Jodl insegnò ceco a Litoměřice. Nel 1815 Jungmann partì per Praga, dove divenne direttore (prefetto) del Ginnasio Accademico nell'odierna via Štěpánská. Jungmann insegnò anche ceco alla Facoltà di Lettere dell'Università di Praga, dove in seguito divenne preside. Jungmann ha gettato le basi teoriche per lo sviluppo del ceco moderno. Fu una figura di spicco della cosiddetta seconda generazione (pre-romantica) di revivalisti.

Vita familiare

Durante il suo soggiorno a Litoměřice, Josef Jungmann incontrò Johanna Světecka di Černčice (1780–1855). La sposò in questa città il 18 novembre 1800. Lo sposo aveva 27 anni, la sposa probabilmente 19. La moglie proveniva da un'antica famiglia nobile boema, nota fin dal XV secolo. Alla famiglia apparteneva anche l'archivista Třeboň Petr Kašpar Světecký. La lingua madre di Anna Světecká era il tedesco, ma lei imparò il ceco e la coppia concordò che i loro figli sarebbero stati allevati in Ceco. Dal 1816 fino alla sua morte, Jungmann visse con la sua famiglia nel Nové Město di Praga nella casa n. 749/II a 32 anni Via Široká, ribattezzata in suo onore Via Jungmannova nel 1878. La coppia ebbe sei figli insieme, quattro dei quali vissero fino all'età adulta. Il primogenito, l'unico figlio maschio, Josef (1801–1833), utilizzò il patronimico Josefovič per distinguerlo dal padre, ma morì all'età di 32 anni. Fu collaboratore e traduttore di mio padre Josef Jungmann è sepolto nel cimitero di Olšan.

Opera (selezione, prima edizione)

Josef Jungmann fu responsabile della fondazione della prima rivista scientifica ceca Krok, pubblicata nel 1821. Intorno a lui si formò un gruppo di revivalisti cechi, che è chiamata la scuola poetica e scientifica di Jungmann. Comprendeva importanti personalità della scienza e della letteratura ceca dell'epoca come František Palacký, Jan Evangelista Purkyně, František Ladislav Čelakovský e altri. Con l'aiuto di questo gruppo scientifico, Jungmann riuscì a pubblicare l'opera della sua vita: i cinque volumi Slownjk ceco-tedesco Josef Jungmann, che conteneva 120.000 voci e fu pubblicato in più fasi tra il 1835 e il 1839. Dopo il dizionario ceco Zevrubná di Dobrovský, questo dizionario è stato la seconda pietra angolare per l'istituzione degli standard del ceco letterario. Nel 1839, l'imperatore Ferdinando I. Dobrotivý assegnò a Jungmann l'Ordine Imperiale Austriaco di Leopoldo per la pubblicazione del Dizionario ceco-tedesco e lo elevò al rango di cavaliere ereditario. Il primo volume di questo dizionario fu pubblicato nel 1835. Intendeva compilare la prima "piccola enciclopedia" ceca, che