Jaroslav Flegr

Article

August 11, 2022

Jaroslav Flegr (*12 marzo 1958 Praga), a volte erroneamente Flégr, è un biologo ceco, docente universitario e divulgatore di scienze, che nelle sue ricerche si concentra sull'evoluzione biologica, soprattutto nei settori dell'etologia, della parassitologia evoluzionistica e della psicologia evoluzionistica. è l'autore della teoria della plasticità congelata, che ha poi esteso alla teoria dell'evoluzione congelata. In parassitologia evolutiva, si concentra sulla cosiddetta ipotesi di manipolazione, nell'ambito della quale lui e il suo team studiano il protozoo Toxoplasma gondii, per questa ricerca nel 2014 il suo team ha ricevuto il Premio Ig Nobel insieme al team dell'Università del Michigan . Altre aree di suo interesse scientifico includono la ricerca sul fattore Rh, il ruolo dei dizionari peptici nella lotta coevolutiva dei parassiti con l'ospite, la schizofrenia o la virologia. È l'autore del progetto internet di citizen science "Guinea Rabbits", che si occupa principalmente di indagini a questionario; una di queste indagini è probabilmente la più vasta ricerca sessuologica ceca finora che ha coinvolto 65.000 persone. Si dedica anche alla divulgazione della scienza, tiene conferenze sulla sua ricerca al grande pubblico ed è membro del comitato editoriale della rivista Vesmír. Scrive blog, è attivo su Facebook e Twitter, è diventato noto al grande pubblico ceco nel 2020, quando ha iniziato a commentare l'epidemia di covid-19 sui media.

Istruzione e titoli scientifici

Negli anni 1977-1982 ha studiato biologia presso la Facoltà di Scienze Naturali della Charles University e ha conseguito la laurea RNDr. Negli anni 1984-1987 ha studiato fisiologia presso la stessa facoltà e ha conseguito il titolo di CSc. Negli anni 1985-1988 ha studiato presso la Facoltà di Matematica e Fisica e la Facoltà di Filosofia dell'Università Carlo, corso post-laurea "Metodi matematici nella ricerca biologica".Negli anni 1990-1991 ha trascorso 15 mesi in soggiorno di studio presso il Dipartimento di Immunologia, Facoltà di Medicina, Università di Tokyo, dove ha studiato antigeni MHC. Nel 1999 è stato nominato professore associato per il campo della parassitologia, nel 2008, professore per il campo dell'ecologia.

Lavoro scientifico

Jaroslav Flegr lavora principalmente nel campo della biologia evolutiva, dell'ecologia, della psicologia evolutiva, dell'etologia e della parassitologia. Sono principalmente noto per la ricerca sul parassita Toxoplasma gondii e la relativa malattia toxoplasmosi. Allo stesso tempo, è il co-scopritore del primo virus con RNA a doppio filamento nei protozoi. È anche autore del concetto teorico di evoluzione congelata (ovvero la teoria dell'evoluzione congelata e della plasticità congelata) e del concetto di selezione turbidostatica e chemostatica. Nel campo della fisiologia cellulare è autore dell'ipotesi della focalizzazione isoelettrica intracellulare, e nel campo dell'immunologia è autore del concetto di coevoluzione dei dizionari peptidici del parassita e dell'ospite; ha utilizzato questo concetto nel 2022 per rivelare la specificità dell'ospite originale del virus SARS-CoV-2 e il donatore del suo gene della proteina spike. Gli uomini con gli occhi marroni sono percepiti come più affidabili degli uomini con gli occhi azzurri e l'intelligenza degli uomini, ma non delle donne, può essere stimata dalle fotografie del viso, secondo due degli studi di psicologia evolutiva di Flegr. Flegr è anche coautore di due documenti ormai classici che mostrano che le donne nella fase fertile del ciclo mestruale sono visivamente più attraenti per gli uomini, mentre preferiscono anche l'odore corporeo degli uomini che ottengono punteggi elevati in un questionario di dominanza psicologica. È l'autore di un metodo che permette di riconoscere quali qualità le persone preferiscono davvero nei loro potenziali partner. Usando questo metodo, ha scoperto, tra le altre cose, che sebbene gli uomini dichiarino che la ricchezza di un partner non è affatto importante, in realtà è la terza qualità più importante per loro, dopo il carisma e il senso dell'umorismo. Jaroslav Flegr ha fondato la Fondazione Biologica nel 1993 ed è stato membro del suo consiglio di amministrazione fino alla sua chiusura. È membro del comitato editoriale della rivista Vesmír dal 1998 e della rivista Neuro dal 2009