Jan Kostrhun

Article

May 25, 2022

Jan Kostrhun (Podivín, 3 luglio 1942 – Podivín, 2 maggio 2022) è stato uno scrittore, sceneggiatore e politico ceco del CSSD, membro del Council for Radio and Television Broadcasting, dopo la Rivoluzione di velluto un membro cecoslovacco della Camera dei federali Assemblea del Partito Agricolo e della LSU, Membro della Camera dei Deputati per il CSSD anni '90.

Biografia

Carriera professionale e artistica

Era sposato e ha tre figli. Suo padre Jan Kostrhun (nato nel 1921), giornalista e redattore di Zemědělské noviny, si è diplomato in un liceo di undici anni a Břeclav, dove si è laureato nel 1959. Nel 1964 si è laureato alla Facoltà di Agraria dell'Università di Agraria di Brno. Dal 1965 al 1984 ha lavorato come zootecnico. Prima presso la Drnholec State Farm, dopo il servizio militare di base nel Centro di allevamento distrettuale di Hustopeče vicino a Brno, inizialmente come zootecnico allevatore, poi consulente professionale e allevatore. Dal 1985 al 1990 ha lavorato come sceneggiatore. Tuttavia, è attivo come scrittore, sceneggiatore e pubblicista dal 1965. È autore o coautore di 25 libri, cinque lungometraggi, cinque documentari, due produzioni televisive e cinque radiodrammi. È vincitore di numerosi premi per la letteratura e la sceneggiatura e membro del PEN Club. , Creation, Universitas, Literary Monthly, Tribe, Young World, Porcupine, Vlasta, Painted Region, Seven Pioneers, Red Law, nonché nel quotidiano Smena in Slovacchia e nella rivista sovietica Chudožestvennaja literatura. Nel 1970, come libro d'esordio, ha pubblicato il racconto Štika nell'antologia O rybářích pro rybáře. Poi, negli anni '70, si profila come autore di romanzi a tema contemporaneo (Black Sheep and Poachers), che trattano il tema della socializzazione rurale e dell'emigrazione. Inoltre, dopo la rielaborazione, ha anche pubblicato la prosa Wedding in Borrowed Dresses e Spotted Kajda. Stilisticamente, ha usato l'esagerazione, l'ironia. Dall'inizio degli anni '70 e '80, nel suo lavoro sono comparsi atteggiamenti più critici, meno legati all'ideologia della normalizzazione (il romanzo Cosa sarebbe se fosse amore). Ha sviluppato lo sviluppo dopo il 1989 nella prosa Ballad of a Doll con motivi erotici. In questo periodo ha pubblicato anche altri libri (Fiabe della riconciliazione, Le spose di Moravia), in cui si concentra su temi regionali, è stato anche attivo nella produzione radiofonica e televisiva, dove ha scritto diversi episodi della serie per Radio Cecoslovacca nel 1977 -1979 Come stai, Vondra? (1977–1979). La televisione cecoslovacca gli ha dato spazio per collaborare ai film Black Sheep (Bratislava 1974) e Páslo dievča páva (1993). Ha avuto anche una possibilità nel cinema. Insieme al regista Hynek Bočan, ha co-sceneggiato la sceneggiatura Plavání hřbit (1975), è stato coautore dei film Face behind the Glass (1979), Poachers (1981) e Vintage (1982) e ha scritto il tema e la sceneggiatura del film Seventh Heaven (1987) e i documentari Solo for the singer (1987) e The Landscape of the Vine Leaf (2004), significativamente premiati in Francia. Come sceneggiatore, ha partecipato al programma di intrattenimento televisivo We Are Everyone ... e ai documentari della serie Our Country. Ha anche scritto la sceneggiatura del film televisivo The Smell of Money della serie Detective Martin Tomsa (1994).

Carriera politica

Nel 1968 è stato iscritto al Partito Comunista, ma la sua iscrizione è stata poi revocata su sua stessa richiesta. Si è unito di nuovo alla politica dopo la Rivoluzione di velluto. Nel 1990 è stato membro fondatore del Partito dell'Agricoltura. Rimase nell'Assemblea federale fino alla scomparsa della Cecoslovacchia nel dicembre 1992. Dopo l'opera