Francesco (Papa)

Article

May 25, 2022

Francesco (latino Franciscus), vero nome Jorge Mario Bergoglio SJ (* 17 dicembre 1936 a Buenos Aires), è il 266° Papa della Chiesa Cattolica, Vescovo di Roma e Sovrano dello Stato Vaticano, eletto dal Conclave il 13 marzo, 2013. È diventato il primo papa del continente americano e il primo della Compagnia di Gesù (ordine dei Gesuiti). È anche il primo papa non europeo dall'VIII secolo, quando la Chiesa cattolica romana era guidata da San Gregorio III. originario della Siria L'istruzione superiore è un chimico. All'età di 21 anni entrò nella Compagnia di Gesù, dove studiò filosofia, teologia e scienze sociali, insegnò e ottenne il titolo di professore di teologia. Nel frattempo, dal 1973 al 1979, ha prestato servizio come provinciale dei gesuiti in Argentina. Dal 1998 fino alla sua elezione a papa, è stato arcivescovo di Buenos Aires e primate argentino, e dal 2001 cardinale. Il suo motto episcopale e papale è Miserando atque eligendo (Lo guardò con misericordia e lo scelse). Sulle pagine dell'arcivescovado, ha collegato la scelta del suo motto con il racconto evangelico della vocazione del doganiere Matteo secondo la ventunesima omelia di Beda il Venerabile. È un tifoso della squadra di calcio argentina CA San Lorenzo de Almagro, dove giocava suo padre.

Origine e giovinezza

È nato a Buenos Aires da immigrati italiani come il maggiore di cinque figli. I suoi fratelli erano Alberto Horacio (1942-2010), Oscar Adrian, Marta Regina e Maria Elena. Il loro padre Mario José (Giuseppe) Bergoglio (1908-1959) nacque nel villaggio di Portacomaro nel nord Italia. Prima dell'inizio del fascismo, si trasferì in Argentina nel 1928 e vi lavorò come ferroviere. Il 12 dicembre 1935 Regina María Sívori († 1981) divenne sua moglie. È nata a Buenos Aires da immigrati italiani. All'età di 21 anni gli fu asportato il polmone superiore destro a causa di una malattia infettiva.Trascorse la sua infanzia nel quartiere Flores della periferia di Buenos Aires. Le suore argentine lo ricordano come un uomo di strada irrequieto, si diceva fosse un diavoletto come un bambino qualunque. Era popolare con loro e aveva una stretta amicizia con sua sorella Dolores, visitandola regolarmente negli ultimi giorni della sua vita, e dopo la sua morte trascorse la notte in lacrime e rifiutandosi di mangiare o bere. In un libro intervista, El Jesuita (Gesuita), pubblicato nel 2010 dai giornalisti Sergio Rubín e Francesca Ambrogetti, afferma che da giovane gli piaceva ballare il tango, che lavorava anche come buttafuori. Gli piace la letteratura classica e il suo film preferito è il dramma danese Babetta's Feast. Le scrisse poi in una lettera che era l'unica per lui e che se non l'avesse sposata sarebbe diventato prete. Ha illustrato la lettera con l'immagine di una casa con il tetto rosso, in cui vivranno insieme. Il padre di Amalia ha proibito alla figlia di avere una relazione, così lei non ha nemmeno risposto alla lettera. La stessa Amalia Demonte ha confermato la storia della sua infanzia anni dopo in un'intervista al quotidiano inglese The Daily Telegraph. Suo padre l'avrebbe picchiata quando voleva farla pagare a Jorge. I suoi genitori le hanno quindi impedito di stabilire ulteriori contatti con lui. Lei stessa non conosceva la sua infatuazione in quel momento. L'attuale papa non ha nulla da nascondere sul rapporto innocente e puro tra i due bambini.

Studio, ordine e attività accademica

Si è diplomato al liceo chimico-industriale. Poi, nel marzo 1958, all'età di 21 anni, si unì all'ordine dei Gesuiti durante il suo soggiorno a Santiago del Cile. Durante i suoi soggiorni in villette a schiera in varie parti del Cile e dell'Argentina, ha continuato a studiare diverse discipline, comprese le scienze sociali. È stato iscritto per studiare presso la Facoltà di Teologia del Colegio Máximo San José, situata nel sobborgo di Buenos Aires San Miguel. Ha completato gli studi di filosofia presso