Franjo Tudjman

Article

May 29, 2022

Franjo Tuđman (scritto anche Tudjman, pronunciato [tudžman]; 14 maggio 1922 Veliko Trgovišće - 10 dicembre 1999 Zagabria) è stato un politico croato, il primo presidente della Croazia indipendente e un membro di spicco (fondatore) dell'HDZ, uno storico e un generale jugoslavo.

Biografia

Tuđman è nato a Veliky Trgovišće, Záhoří, Croazia. Suo padre Stjepan era un attivista del Partito contadino croato; oltre a Franja, ebbe due figli, Stjepan e Ivica. La loro madre morì nel 1929, quando Franjo frequentava ancora le elementari. Il fratello Stjepan morì nel 1943 tra i guerriglieri. Sebbene il padre di Franja, Stjepan, fosse uno dei principali iniziatori del movimento antifascista a Záhoří, in Croazia, e fosse anche un membro di ZAVNOH e AVNOJ, nel 1946 fu liquidato dalla polizia segreta jugoslava UDBA. Franjo ha frequentato il liceo a Zagabria dal 1934 al 1941. Già allora prese parte al movimento nazionalista croato, e quindi l'allora regime reale lo fece internare. Dal 1941 Franjo Tuđman si unì alla guerriglia jugoslava. Nel 1945 divenne uno dei rappresentanti croati nel più alto stato maggiore dell'esercito di guerriglia a Belgrado. Ha lavorato nell'amministrazione principale del personale del Ministero della Difesa del Popolo, nello Stato Maggiore della JLA e nella Direzione dell'Enciclopedia Militare. Dal 1955 al 1957 ha studiato presso l'Accademia Militare Superiore di Belgrado. Nel 1960 ricevette il grado di Maggiore Generale. Abbandonò le attività militari perché voleva concentrarsi principalmente sul lavoro letterario. Poi è tornato a Zagabria e ha iniziato a lavorare in un'università locale. Tuđman ha attirato l'attenzione su di sé nel 1990 con la pubblicazione di un libro in cui contestava la storiografia ufficiale jugoslava sul numero delle vittime nel campo di concentramento di Jasenovac. In esso, l'NDH era considerato l'esecutore della brutalità della storia; come uno stato che ha ripetuto ciò che molti hanno provato nella storia. Considerava un'esagerazione l'alto numero di vittime, sia da parte degli storici serbi che dei comunisti croati. , alla fine dell'esistenza dello Stato jugoslavo, divenne presidente della Presidenza della Repubblica Socialista di Croazia. È stato eletto presidente della Croazia nella primavera del 1990. Nel giugno 1991 la Croazia ha dichiarato l'indipendenza, che è stata sospesa dalla Dichiarazione di Brion fino all'ottobre 1991. Nel frattempo sono iniziate le controversie sullo status di una grande minoranza serba.Guerre patriottiche. Tuđman ha impegnato la Croazia nel conflitto in Bosnia ed Erzegovina, già nel marzo 1991 nell'ex casino di caccia di Tito a Karađorđev in Vojvodina Nonostante le numerose accuse, soprattutto da parte dei media e dei politici serbi, Tuđman non ha mai sostenuto apertamente il movimento Ustascia e la sua rinascita nel anni '90. Tuttavia, Tuđman stesso considerava lo stato indipendente della Croazia un'espressione delle "legittime aspirazioni della nazione croata". Tuđman era ed è glorificato dai gruppi nazionalisti in Croazia. canta come se fosse nel genere della preghiera "Gospe sinjska, as you stai vicino, Uzmi Stipu, e torna da noi Franja." e l'ex leader dell'NDH Ante Pavelić.) La trasformazione della Croazia in un'economia di mercato è stata segnata dalla crescita di st