Yasser Arafat

Article

June 28, 2022

Mohammed Abdel Rahman Abdel Raouf Arafat al-Qudwa al-Husseini (محمد عبد الرحمن عبد الرؤوف عرفات القدوة الحسيني) (4 agosto 1929-200 novembre), era un leader palestinese Yasser Arafat, noto come Yasser l'14 novembre In qualità di presidente del Movimento per la libertà palestinese e capo dell'Autorità nazionale palestinese, in qualità di leader del partito politico Fatah, da lui fondato nel 1959, Arafat ha combattuto gran parte della sua vita contro Israele in nome dell'arbitrio palestinese. Non è mai stato d'accordo con l'istituzione di Israele, ma ha cambiato posizione quando ha adottato la risoluzione 242 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Arafat e il suo movimento corsero in diversi paesi arabi. Negli anni '60 e all'inizio degli anni '70, Fatah affrontò la Giordania in una guerra contadina. La Giordania fu deportata e deportata in Libano da Arafat e Fatah fu pesantemente perseguitata durante l'invasione israeliana di quei paesi nel 1978 e nel 1982. La maggior parte del popolo palestinese - a parte le loro idee politiche e fazioni - lo considerava un combattente per la libertà e un martire che hanno mostrato le loro opinioni nazionali, molti israeliani lo consideravano un terrorista a causa dei numerosi attacchi della sua fazione contro i civili. Per tutta la durata della sua carriera, Arafat ha avviato negoziati con il governo israeliano per porre fine al conflitto decennale tra quel paese e il OLP. Questi includono la Conferenza di Madrid del 1991, gli Accordi di Oslo del 1993 e il Vertice di Camp David del 2000. Il suo avversario politico, i musulmani e altri otto membri dell'OLP, lo ha respinto per la sua fedeltà al governo israeliano. Nel 1994 Arafat ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace, con lui Yitzhak Rabin e Shimon Peres nei negoziati di Oslo. È stato anche durante questo periodo che Hamas e altre organizzazioni militanti sono salite al potere e hanno scosso le fondamenta dell'autorità di Fatah di Arafat nelle aree occupate dai palestinesi. Nel 2004, dopo essere rimasto per due anni nel suo complesso di Ramallah nelle forze israeliane, Arafat si ammalò e successivamente andò in coma. Sebbene la causa della sua morte non fosse determinata, i medici si riferirono alla porpora trombocitopenica idiopatica e al cirro, ma non fu eseguita l'autopsia. Arafat è morto l'11 novembre 2004 all'età di 75 anni.

Vita in anticipo

Nascita e Infanzia

Arafat è nato al Cairo da genitori palestinesi. Suo padre Abdel Rauf-Qudwa al-Husseini era di Gaza; La nonna di Arafat era egiziana. Il padre di Arafat lavorava come estetista nella parte dei gesuiti del Cairo e nel distretto di Sakakini. Suo nonno egiziano proveniva dal defunto Radwan nel distretto abbaside del Cairo, secondo il biografo di Arafat Said Aburish Arafat era il secondo più giovane di sette figli (insieme a suo fratello Fathi) erano gli unici figli nati al Cairo. Sua madre, Zahwa Abul Saoud, morì di malattia al fegato nel 1933 quando Arafat aveva solo 4 anni.Il primo legame di Arafat con Gerusalemme avvenne quando suo padre non riuscì più a sopravvivere ai suoi sette figli: da solo, mandò Arafat e Fathi dalla famiglia di sua moglie a la parte marocchina della Città Vecchia. Vissero lì con lo zio Sehim Abul Saoud per quattro anni. Nel 1937, il padre li chiamò per essere accuditi dal fratello maggiore Inam. Arafat e suo padre avevano una relazione che sembrava così che quando suo padre morì non partecipò al suo funerale. Né ha visitato la sua tomba a Gaza.

Istruzione e guerra arabo-israeliana del 1948

Nel 1947 Arafat apparve all'Università di King Faoud I e si laureò nel 1950. Ammise di aver ricevuto p