Mesopotamia

Article

May 17, 2022

La Mesopotamia è stata la culla di alcune delle prime civiltà. È anche conosciuto come il mediale fertile. A causa delle sue terre fertili, qui fiorirono civiltà come Sumer, Akkad, Babilonia, Assiria e Caldea. Oggi la Mesopotamia è costituita dagli stati moderni dell'Iraq e da una piccola parte dell'Iran.

Geografia

Il nome Mesopotamia si traduce in "Terra tra i due fiumi". Questo perché si trova tra i fiumi Tigri ed Eufrate. Con la sua posizione strategica, il suolo fertile e il clima favorevole, la Mesopotamia divenne la culla della storia e della civiltà.

Le Civiltà

I Sumeri

Poco prima del 4000 a.C., tribù di contadini delle montagne dell'Iran si stabilirono nella parte meridionale della Mesopotamia. Queste tribù, chiamate Sumeri, furono i primi abitanti della regione. I Sumeri stabilirono città-stato indipendenti, ciascuna governata da sacerdoti reali. Piantarono terreno fertile e costruirono canali e dighe lungo i due fiumi, in modo che non si allagassero durante la stagione delle piogge e anche in modo che ci fosse l'irrigazione in estate. Intorno al 3500 a.C. inventarono la scrittura, quindi furono in grado di registrare alcuni eventi importanti del loro tempo. La loro scrittura è chiamata uniforme, a causa dei loro caratteri a forma di cuneo. Il termine kuneporme deriva dal latino cuneus (cuneo) e forma o forma. Oltre alla scrittura, i Sumeri inventarono anche l'aratro e la ruota. Furono i primi a fare città, prime scuole, chiese e primi libri. Scrissero anche la prima legge registrata, la legge di Ur-Nammu, il re della città-stato di Ur, intorno al 2050 a.C. Furono anche i primi ad utilizzare grandi quantità di bronzo metallico.

Accadia

Nel 300 a.C., i nomadi accadici si trasferirono nella Mesopotamia settentrionale e fondarono la città-stato di Akkad. Nel 2334 a.C., il re Sargon di Akkad conquistò le città-stato della Sumeria. Usando la forza, Sargon espanse il suo regno oltre i confini di Sumer, nelle terre del Golfo Persico e verso ovest fino alla costa mediterranea. Fondò il primo impero al mondo, l'impero accadico, che durò quasi due secoli. Ma i seguaci di Sargon erano leader deboli e cattivi. Così, dopo la dinastia Sargon, Akkadia crollò.

Babilonia

Verso la fine del 2000 a.C., gli Amorrei, un gruppo di semiti provenienti dalla Siria, invasero la Mesopotamia e si stabilirono nella regione. Il loro capo, Sumuaburn, divenne il primo re di Babilonia. Babilonia prende il nome dalla sua capitale, Babilonia. Uno dei discendenti di Sumuaburn era Hammurabi, un valoroso conquistatore. Estese il regno alla Siria a nord, a Elam a sud e alla costa mediterranea a ovest. Di conseguenza, ha stabilito l'impero babilonese. A parte il suo militarismo, Hammurabi era anche un buon leader. Alla sua sede si svolse l'età d'oro di Babilonia. Il suo principale contributo alla governance fu il Codice di Hammurabi, che registrava le leggi e le politiche del governo. Da questo derivano leggi come “occhio per occhio” e “dente per dente”, il che significa che ciò che si prende viene anche pagato.

Assiria

Intorno al 2900 a.C., un gruppo di popolazioni semitiche, gli Assiri, si stabilì nella regione settentrionale di Bayblonia. Costruirono la loro capitale sulla sponda del fiume Tigri e la chiamarono Assur, in onore del loro dio della guerra, Ashur. Sono guerrieri e persone brutali. Dopo aver appreso l'uso del ferro dall'Ititas, il