Bisaya Magasin

Article

August 15, 2022

Bisaya Magasin o BISAYA Magasin (http://bismag.pbworks.com) è uno dei libri in lingua Sinugboanon che ha inciso il proprio nome nella cultura e nella letteratura Bisaya. Ora detiene il record per la rivista Binisaya più longeva ancora in circolazione. Bisaya Magasin ha iniziato il suo rilascio negli anni '30 ed è passato dai giorni turbolenti della seconda guerra mondiale ai giorni bui della legge marziale sotto l'ex presidente Ferdinand E. Marcos. Oggi Bisaya Magasin continua a circolare in città coprendo l'intero Visayas e Mindanao, nonché alcune comunità visayane all'estero. Tra i programmi di Bisaya Magasin attualmente ci sono Young Blood Writer, la standardizzazione della letteratura Binisaya o la combinazione delle basi della corretta scrittura in Binisayang Sinugboanon (http://standardbisaya.blogspot.com) e il miglioramento della qualità degli scritti in quella lingua .

Dentro la rivista

Bisaya Magasin offre intrattenimento decente in storie educative, romanzi (in prosa e fumetti) e poesie scritte da rinomati professionisti della letteratura adatti a bambini, adulti e soprattutto studenti. Tra gli scrittori contemporanei che hanno ampliato con entusiasmo i loro scritti in Visayas c'erano Gremer Chan Reyes, Gumer M. Rafanan, Junne Cañizares, Marcelo A. Geocallo, Cesar Kilaton, Jr., Ricardo T. Hynson, Oliver Flores, Satur P.Fire, Uriel Vallecera , e tanti altri. (Altri contributori sono nell'elenco degli scrittori Visayan.) Oltre ad essere l'unico coltivatore della letteratura Visayan, fornisce anche informazioni utili sull'industria politica, economica, scientifica, sanitaria e dell'intrattenimento, nonché utili guide di vita.

Storia

BISAYA Magasin è nato dagli sforzi di Vicente C. Padriga che ha promesso di confrontarsi con Don Ramon Roces, l'editore delle riviste Liwayway e Graphics, per creare una rivista Binisaya pura. E poiché il vecchio Roces vide il grande potenziale di un libro di Binisaya, Bisaya uscì il 15 agosto 1930 con solo Padriga che organizzò con rabbia il primo numero.

Redattori e membri della presidenza

Primo editore: Vicente C. Padriga (1930-1932); i membri sono Flaviano Boquecosa, Natalio Bacalso, Leod Salazar e Piux Kabahar è il rappresentante del Cebu. Secondo editore: Natalio B. Bacalso (1932-1934); i membri erano Flaviano Boquecosa, Francisco Candia, Leod Salazar, Jacinto Alcos e Fausto Dugenio. Terzo editore: Flaviano Boquecosa (1934-1941); i membri dello staff erano Fausto Dugenio, Francisco Candia (poco dopo essere stato trasferito come supervisore dell'impianto), Tomas V. Hermosisima, Max D. Bas, Marcel M. Navarra, Joe A. Bautista ed Elpidio Fegi. Poi i Visaya hanno smesso di uscire a causa della guerra. Quarto editore: Maximo D. Bas (1946-1950); i suoi membri erano Francisco Candia, Tomas V. Hermosisima, Tiburcio Baguio, Joe A. Bautista e Laurean Unabia. Quinto editore: Francisco Candia (1950-1966); i membri sono Tomas V. Hermosisima, Tiburcio Baguio, Laurean Unabia, Joe A. Bautista, Nazario D. Bas, Cesar D. Tenebro, Godofredo Roperos, Heriberto D. Suyko, Narciso Caparoso, Braulio Lagaras, Junne Cañizares, Alito Malinao e Priscilo Caberte. Sesto e ottavo editore: Nazario D. Bas (1966-1969); i suoi membri attuali sono Cesar D. Tenebro, Alito Malinao, Narciso Caparoso e Loreto Sardovia. Settimo editore: Marcel M. Navarra (1969-1973); i membri sono Cesar D. Tenebro, Alito Malinao, Narciso Caparoso, Loreto Sardovia e Nazario D. Bas che è responsabile del caso, solo fatto primo consigliere o consigliere editoriale. (Nel libro di Teresita G. Maceda, "Marcel M. Navarra", si legge che Navarra è stato curato negli anni 1967-1972.) Editore di ritorno: Nazario D. Bas (1973-1986); sacchi