Polmone

Article

January 31, 2023

Il polmone (dal latino pulmo) è l'organo essenziale delle vie respiratorie in molti animali che respirano aria, inclusi la maggior parte dei tetrapodi, alcuni pesci e alcune lumache. Nei mammiferi e nelle forme di vita più complesse, il sistema è costituito da due polmoni che occupano la maggior parte del torace, vicino alla colonna vertebrale e su entrambi i lati del cuore. I polmoni sembrano coni formati da un tessuto soffice rosa grigiastro. Sono ricoperti da una membrana chiamata pleura e sono separati l'uno dall'altro dal mediastino. Da un lato, il polmone destro è diviso in tre parti, chiamate lobi; dall'altro il sinistro ha solo due lobi. La sua funzione principale è quella di trasportare l'ossigeno dall'atmosfera al flusso sanguigno e di rilasciare anidride carbonica dal sangue nell'atmosfera. Questo scambio di gas avviene nel mosaico di cellule specializzate che formano milioni di piccole sacche d'aria dalle pareti eccezionalmente sottili chiamate alveoli. Hanno circa 300 milioni di alveoli, che rappresentano una superficie totale di circa 140 m² negli adulti (circa la metà di un campo da tennis). La capacità polmonare dipende dall'età, dal peso e dal sesso ed è compresa tra 4.000 e 6.000 cm³. Le donne tendono ad avere una capacità polmonare di circa il 20% o il 25% inferiore rispetto agli uomini. La funzione dei polmoni è quella di effettuare lo scambio gassoso con il sangue, quindi gli alveoli sono a stretto contatto con i capillari. Negli alveoli si ha il passaggio dell'ossigeno dall'aria al sangue e il passaggio dell'anidride carbonica dal sangue all'aria. Questo passaggio è causato dalla differenza delle pressioni parziali di ossigeno e anidride carbonica tra il sangue e gli alveoli. I termini medici relativi ai polmoni iniziano solitamente con pulmo-, dal latino pulmonarius ('polmonare'), o neumo- (dal greco πνεύμων ('polmone').

Anatomia e caratteristiche

I polmoni sono all'interno della gabbia toracica, protetti dalle costole e su entrambi i lati del cuore. Sono organi cavi e sono ricoperti da una doppia membrana lubrificata (sierosa) chiamata pleura. Sono separati l'uno dall'altro dal mediastino. La pleura è una membrana di tessuto connettivo, elastica che impedisce ai polmoni di sfregare direttamente contro la parete interna della gabbia toracica. Ha due strati: la pleura parietale o esterna, che ricopre e aderisce al diaframma e alla parte interna della gabbia toracica; la pleura viscerale, che ricopre l'esterno dei polmoni, entrando nei loro lobi attraverso le fessure. Tra i due strati c'è una piccola quantità, circa 15 cc., di fluido lubrificante chiamato liquido pleurico La superficie dei polmoni è rosa nei bambini, e con aree scure distribuite irregolarmente ma con una certa uniformità negli adulti. Questa si chiama antracosi e compare patologicamente, manifestandosi in quasi tutti gli abitanti delle città, a seguito dell'inalazione di polvere che galleggia nell'atmosfera respirabile, principalmente carbone. Il peso dei polmoni dipende dal sesso e dall'emitorace che occupano: il polmone destro pesa in media 600 grammi e il sinistro raggiunge in media 500 grammi. Queste cifre sono leggermente inferiori nel caso delle donne (a causa delle ridotte dimensioni la gabbia toracica) e leggermente superiore nell'uomo. Il polmone destro è diviso in due fessure, la più grande e la più piccola, e in 3 parti chiamate lobi: i lobi superiori, medi e inferiori. Il polmone sinistro ha due lobi, quello superiore e quello inferiore, separati da una fessura chiamata fessura maggiore. Ciò è dovuto al fatto che il cuore ha un'inclinazione obliqua a sinistra e all'indietro in avanti; la punta inferiore, l'apice, occupa parte dello spazio del polmone sinistro e ne riduce il volume. Sono descritti in entrambi i polmoni: un vertice o apice, corrispondente alla sua parte superiore, e che supera l'altezza del clavicembalo