Laringe

Article

February 2, 2023

La laringe o gargoyle è un organo della fonazione, un condotto dell'aria e un meccanismo sfinterico che si estende dalla base della lingua alla trachea. È il risultato dell'adattamento di un organo che si è trasformato per partecipare, insieme ad altri organi, a funzioni molto importanti per gli esseri più evoluti.

Funzioni

Insieme, i muscoli laringei sono in grado di compiere movimenti leggeri e discreti e di operare sinergicamente nell'esecuzione di diverse funzioni laringee: Protezione durante la deglutizione. I muscoli laringei intrinseci hanno una funzione protettiva, con la quale la laringe protegge i polmoni dall'introduzione di cibo o liquidi durante la deglutizione. Quando ciò accade, l'epiglottide si piega all'indietro e forma un sigillo sulla laringe per impedire l'aspirazione di sostanze estranee. Dall'osservazione ontogenica, si potrebbe sostenere che la funzione primaria della laringe sarebbe quella di proteggere i polmoni dall'ingresso di corpi estranei. Aiuta con la respirazione. Durante l'inspirazione, la laringe allarga il suo spazio interno facilitando così il successivo afflusso di aria ai polmoni. Durante un'inspirazione riposata e calma, le corde vocali vengono abdotte solo leggermente (posizione intermedia). L'inspirazione forzata, invece, farà rapire le corde vocali in una posizione più esterna (posizione laterale) e quindi aumenterà notevolmente la capacità delle vie aeree. Durante un'espirazione a riposo, la laringe si sposta completamente verso l'alto. Aiuta ad aumentare le prestazioni muscolari. C'è il cosiddetto riflesso di chiusura da sforzo glottico, che è caratterizzato da un'adduzione tesa e uniforme dell'intera laringe, comprese sia le corde ventricolari che le corde vocali vere; è ciò che accade quando viene fatto uno sforzo fisico significativo. Bloccando la gabbia toracica, i muscoli del torace e della parte superiore del braccio acquisiscono fermezza meccanica che consente a una persona di sollevare, spingere o eseguire qualsiasi attività che richieda più forza sulla vita scapolare. Anche nelle attività corporee che richiedono una brusca uscita dell'aria, la laringe funge da sfintere chiudendo, se necessario con grande forza, l'uscita dell'aria, per capitare di rilasciare l'aria espirata con una grande pressione; possiamo osservarlo nella tosse, negli starnuti e, a un livello diverso, negli inizi della fonazione in cui è necessaria una maggiore pressione sottoglottica. Inoltre, quando la cavità toracica è allargata e fissata, i visceri addominali possono essere compressi, il che aiuta nell'atto di tossire, defecare, urinare e così via. Fondazione. Oltre ad aiutare la respirazione, i muscoli laringei intrinseci hanno anche una funzione che consente la produzione della voce. Nell'uomo la posizione ad angolo retto rispetto alla cavità orale consente un più ampio inventario dei suoni, ed è nel parlato che la laringe assume compiti più delicati. Poiché la protezione delle vie aeree e la regolazione respiratoria rimangono funzioni vitali, questo spiega perché alcune strutture filogenetiche più antiche sono attivate da strutture nervose a esordio tardivo. Sebbene la funzione respiratoria della laringe sia vitale, il suo adattamento al linguaggio è stato determinante nell'emergere della società e della cultura umana. La laringe è la fonte fondamentale delle complicate e infinite catene di suoni, base del discorso.

Struttura scheletrica

La struttura di base della laringe umana è determinata da un insieme di cartilagini, in cui sono inseriti vari legamenti e muscoli. Le tre cartilagini maggiori (tiroide, cricoide ed epiglottide) sono semplici e le tre minori (aritenoidi, cornicolati e cuneiformi) sono doppie. Tiroide. È la più grande delle cartilagini laringee. cricoide. Costituisce la base della laringe. Aritenoidi. Sono due cartilagini laringee a forma piramidale. Epiglottide. È una cartilagine