Josep Fontserè i Mestre

Article

May 17, 2022

Josep Fontserè i Mestre (Barcellona, ​​1829 – Barcellona, ​​15 maggio 1897) è stato un capomastro catalano. Fu autore di numerose costruzioni nel Parc de la Ciutadella e nel Mercat del Born.

Biografia

Era figlio dell'architetto Josep Fontserè i Domènech e di sua moglie Teresa Mestre i Folch. Era il fratello del capomaestro Eduard Fontserè. Da bambino aiutava il padre, costruttore dell'arena a Torino, a misurare il perimetro dell'arena. Studiò alla Scuola Llotja de la Junta de Comerç, dove si distinse per la sua abilità con la matita, e successivamente alla Escuela de Mestres de Obres y Directores de Caminos, fu assistente di Ildefons Cerdà nel tracciato della strada da Barcellona a Vic e nella preparazione del piano del Piano di Barcellona, ​​prima del progetto Eixample. La prima opera teatrale di Fontserè fu il nuovo edificio del Teatre Olimp. Laureatosi nel 1853, nel 1859 vinse il terzo premio al concorso municipale per lo sviluppo dell'Eixample di Barcellona. Il progetto Fontserè ha valorizzato la centralità del Passeig de Gràcia e ha collegato i nuclei limitrofi con un insieme di diagonali che rispettavano le trame originarie. Il suo motto era: "Non distruggere per costruire, ma conserva per rettificare e costruisci per ampliare". Il concorso fu vinto da Antoni Rovira i Trias, ma alla fine venne attuato il Piano Cerdà. Fu autore del progetto per l'edificio del Teatre Circ Barcelonès, con una capienza di 2.300 spettatori, inaugurato il 25 novembre 1869, dopo l'incendio che nel 1863 aveva distrutto il vecchio edificio. Nel 1870 Josep Fontserè vinse la gara pubblica per lo sviluppo del Parc de la Ciutadella, dove si sarebbe tenuta l'Esposizione Universale del 1888. Il progetto Fontserè prevedeva i giardini adiacenti, le passeggiate e le strade. Costruì la Cascada (1874-1882), la Vaqueria (1882), l'Umbracle (1883) e il Café del Parc (1875), anche se questo edificio fu demolito pochi anni dopo per costruire il caffè-ristorante ufficiale della mostra di Domenech i Montaner. Per questo progetto si avvale della collaborazione di Antoni Gaudí, che ha lavorato al cancello d'ingresso al parco e alla Cascada, e quella degli scultori Joan Flotats, Llorenç Matamala e Rossend Nobas. Vittima di un intrigo e si dimise da direttore del parco, con tale dispiacere da non metterci più piede, Gaudí, allora giovane studente di architettura, fece il calcolo statico dell'insieme e degli elementi portanti. L'edificio fu edificato nel 1876 e fu inaugurato nel 1880 come cisterna d'acqua, con la funzione di regolare la portata dell'acqua proveniente dalla cascata del Parco della Ciutadella e di irrigare i giardini. Attualmente è una biblioteca dell'Università Pompeu Fabra. Inoltre Fontserè è stato autore a Barcellona del Mercat del Born (1873-1876), dei portici di Passeig Picasso, dei Jardins de Torre Melina (1875), del Palau del Marquès de Santa Isabel sul Passeig de Sant Joan, e quella di Ignasi Girona in Plaça de Catalunya, nonché il restauro del Cercle del Liceu (1886). Fu anche autore del Parco Samà de Cambrils, ed è accreditato della Villa del Retiro, un edificio in stile colonialista modernista a Xerta, che attualmente ospita le strutture di un hotel di lusso.a causa del diabete il 15 maggio 1897 a Barcellona, essendo il vedovo di Josepa Colomer.

Funziona

Riferimenti

Bibliografia

"Fascicoli di proprietà protetta" del Comune di La Garriga. Piano speciale per la tutela del patrimonio architettonico e archeologico, 2007 [Accesso: 11 agosto 2014].

Collegamenti esterni

"Josep Fontserè i Mestre". Gran Enciclopedia Catalana. Barcellona: Grup Enciclopèdia Catalana.