Jordi Bonet e Armengol

Article

June 29, 2022

Jordi Bonet i Armengol (Barcellona, ​​12 maggio 1925) è un architetto ed ex capo dello scoutismo catalano, direttore e coordinatore dei lavori del tempio della Sagrada Família a Barcellona dal 1985 al 2012, quando fu sostituito da Jordi Faulí io Oller. Attualmente è legato alle opere della Sagrada Família come direttore emerito e coordinatore del tempio di espiazione, mentre svolge un lavoro di divulgazione e interpretazione dell'opera di Gaudí con conferenze in tutto il mondo. È anche membro a pieno titolo della Reale Accademia Catalana di Belle Arti di Sant Jordi, membro del Consiglio dei Musei della Catalogna e membro onorario della Pontificia Accademia del Pantheon (Italia).

Biografia

È figlio dell'architetto Lluís Bonet i Garí (1893-1993) e della mecenate e attivista culturale Maria Mercè Armengol i Tubau. È fratello del compositore Narcís Bonet e rettore della Parrocchia della Sagrada Família, monsignor Lluís Bonet. Con l'aiuto del padre, architetto discepolo di Antoni Gaudí e uno dei continuatori dei lavori del Tempio espiatorio della Sagrada Família, visitò fin da piccolo i lavori di questo tempio, che suscitò la sua ammirazione per Gaudí. Nel 1949 si laurea in architettura all'Università di Barcellona, ​​​​nel 1961 si laurea in Edilizia abitativa negli Stati Uniti e nel 1965 ottiene un dottorato di ricerca presso la Scuola di Architettura di Barcellona Gaudí, che si considerava il suo maestro, in opere come la chiesa di Vinyoles d'Orís, a Osona (1955), il monastero di Sant Benet de Montserrat (1954), la chiesa di Sant Medir de Barcelona (1960), e la chiesa di La Fortesa, ad Anoia (1962) . Successivamente ha costruito l'edificio Aiscondel e la scuola Sant Gregori a Barcellona, ​​​​e l'auditorium Pau Casals a El Vendrell nel 1981. Dal 1962 è membro delle squadre La Cantonada e Ars Sacra. Parallelamente si è formato in Scoutismo con monsignor Antoni Batlle. Nel 1957 è stato il primo presidente della Delegazione diocesana per lo scoutismo a Barcellona, ​​​​e nel 1965 è stato il primo direttore catalano della Conferenza scoutistica cattolica internazionale, di cui è stato segretario generale dal 1977 al 1981. È stato anche presidente della Movimento Scout Cattolico di Spagna (1962-1977) Nel 1981 è nominato comandante dell'Ordine di San Gregorio Magno e nel 1985 Consultore del Pontificio Consiglio per i Laici (Pontificium Consilium pro Laicis). È, o è stato, membro del consiglio di fondazione del Temple Expiatori de la Sagrada Família (1968), Pau Casals (1986), Orfeó Gracienc (1990), della Societat Catalana d'Estudis Històrics, della Societat Catalana d 'Territorial Planning e membro della Fondazione Lluís Domenech i Montaner. È stato presidente del Consiglio di fondazione dei Monasteri di Sant Cugat del Vallès, Sant Pere de Rodes e Santa Maria de Vilabertran e dei Musei di Solsona, dera Val d'Aran e Museu Prat de la Riba de Castellterçol., Di il consiglio del Centre Excursionista de Catalonia, il Collegio degli Architetti della Catalogna, il consiglio della Fondazione Gala-Salvador Dalí e il vicepresidente di Òmnium Cultural, tra gli altri. Nel 1990 ha ricevuto il Creu de Sant Jordi. Dal 1991 è membro del Consiglio dei Musei della Catalogna. Nel 1998 è stato nominato presidente dell'Accademia Reale di Belle Arti di Sant Jordi, di cui è membro dal 18 dicembre 1985. Nel 1980 suo padre si è ritirato dalla carica di direttore architetto della Sagrada Família e hanno offerto l'incarico di Jordi Bonet. Aveva concordato con Jordi Pujol di essere il direttore generale del Patrimonio artistico e culturale della Generalitat de Catalunya, incarico che ha svolto tra il 1981 e il 1984. Nel 1985 è stato nominato architetto direttore dei lavori della Sagrada Família. Durante il suo periodo come architetto di templi, furono introdotti strumenti di progettazione assistita da computer e ingegneria assistita da computer e l'edificio scolastico fu riabilitato.