Mancino

Article

June 29, 2022

In politica, la sinistra è, senza particolare precisione, l'insieme delle tendenze politiche tipicamente associate a qualsiasi tipo di socialismo o socialdemocrazia in opposizione alla destra politica e al liberalismo economico. Questo significato è dovuto al fatto che, nell'Assemblea Costituente che si formò in Francia dopo la Rivoluzione francese, i costituenti più radicali, i giacobini, che sostenevano la trasformazione della monarchia costituzionale in repubblica, occuparono l'ala sinistra del potere legislativo Camera. I termini destra e sinistra, utilizzati nella pratica parlamentare, verrebbero considerati categorie primarie di identità politica all'inizio del XX secolo.In Occidente e in particolare in quei paesi in cui il sistema politico può essere considerato una democrazia liberale, solitamente sia la sinistra e la destra sono versioni liberali e democratiche e non sostengono alcun sistema politico alternativo. All'interno della sinistra c'è un ampio spettro politico che va dalla sinistra moderata all'estrema sinistra. Il comunismo e l'anarchismo sono considerati forme radicali della sinistra politica, anche se tecnicamente quest'ultima non sarebbe inclusa nello spettro politico, in quanto non è governata da un sistema politico rappresentativo per realizzare i suoi progetti. La sinistra è anche associata a sindacati e manifestazioni, sebbene queste non siano esclusive della sinistra. Anche i movimenti sociali come l'alter-globalizzazione, l'ambientalismo, il femminismo, lo squatting, il pacifismo e il punk sono considerati di sinistra. I concetti di sinistra e di destra, invece, sono legati al Paese e alla situazione politica del Paese stesso e del mondo.

Vedi anche

Fascismo di sinistra

Riferimenti

Wikizionario