Elisabetta II del Regno Unito

Article

May 17, 2022

Elisabetta II del Regno Unito, all'anagrafe Elizabeth Alexandra Mary Windsor, (Londra, 21 aprile 1926) è un'aristocratica inglese, che svolge dal 1952 le cariche di regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, governatore supremo di la Chiesa d'Inghilterra e capo del Commonwealth delle Nazioni (in inglese, Commonwealth). Quest'ultima posizione la rende sovrana di sedici stati indipendenti costituiti come regni: Regno Unito, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Giamaica, Barbados, Bahamas, Grenada, Papua Nuova Guinea, Isole Salomone, Tuvalu, Santa Lucia, Saint Vincent e le Grenadine, il Belize, Antigua e Barbuda e Saint Christopher e Nevis. Nel 1947 sposò il Principe Filippo di Grecia e Danimarca, dal quale ebbe quattro figli: Carlo, Anna, Andrea ed Edoardo. Dal 2007 è stata la monarca più longeva della storia britannica e, dal 2015, la regina regnante più lunga, battendo la sua bisnonna, la regina Vittoria. I suoi giubilei in argento, oro, diamanti e zaffiri sono stati celebrati negli anni 1977, 2002, rispettivamente 2012 e 2017. Il suo ruolo politico abbraccia vaste aree, ha importanti funzioni costituzionali e agisce come fulcro dell'unità nazionale britannica e come rappresentante della sua nazione nel mondo.

Primi anni

Elisabetta era la prima figlia del principe Alberto, duca di York (poi re Giorgio VI) e di sua moglie Elisabetta, duchessa di York (poi regina Elisabetta). Suo padre era il secondo figlio di re Giorgio V e della regina Mary, e sua madre era la figlia più giovane dell'aristocratico scozzese Claude Bowes-Lyon, XIV conte di Strathmore e Kinghorne. Elizabeth è nata con taglio cesareo alle 2:40 GMT il 21 aprile 1926 nella casa londinese del nonno materno al 17 Bruton Street, Mayfair. In seguito risiedette brevemente in una casa acquistata dai suoi genitori poco dopo la sua nascita al n. 145 di Piccadilly a Londra e nella residenza della White Lodge a Richmond Park. Il 29 maggio 1926, l'arcivescovo di York, Cosmo Lang, la battezzò di religione anglicana nella cappella privata di Buckingham Palace (distrutta durante i bombardamenti di Londra nella seconda guerra mondiale). Fu chiamata "Elizabeth" in onore di sua madre, "Alexandra" dalla madre di Giorgio V (la sua bisnonna paterna), che era morta sei mesi prima, e "Maria" dalla nonna paterna. In privato, era chiamato "Lilibet". Giorgio V apprezzò molto sua nipote e durante la sua grave malattia nel 1929, le sue visite regolari lo incoraggiarono e incoraggiarono la sua guarigione, come dimostrano la stampa pubblica e i suoi successivi biografi. "Elisabetta era la principessa Margaret, nata nel 1930. Entrambi furono educati a casa sotto la supervisione di sua madre e di Marion Crawford, la sua governante, chiamata informalmente "Crawfie". Le lezioni si concentravano principalmente sulla storia, la lingua, la letteratura e la musica. Con sgomento della famiglia reale, Crawford pubblicò in seguito un libro biografico sui primi anni di Elisabetta e Margherita intitolato Le piccole principesse. Il libro descrive l'amore di Elisabetta per cavalli e cani, la sua disciplina e il suo atteggiamento di responsabilità. Altri hanno fatto eco a tali osservazioni: Winston Churchill ha descritto Elizabeth quando aveva due anni come "un personaggio. Ha un'aria straordinaria di autorità e riflessione per un bambino. Sua cugina Margaret Rhodes la descrisse come "una ragazza allegra ma fondamentalmente sensibile e ben educata".

Erede legale della corona

Come nipote del monarca, il titolo completo di Elisabetta alla nascita era Sua Altezza Reale la Principessa Elisabetta di York. Era il terzo in linea di successione al trono dietro lo zio Edoardo, principe di Galles e suo padre. Sebbene la sua nascita abbia prodotto interesse pubblico, non ci si aspettava che diventasse regina, tè