deglutizione

Article

January 30, 2023

La deglutizione è il passaggio del cibo dalla bocca allo stomaco attraverso un atto continuo, integrato e completo che coinvolge la muscolatura liscia e striata. Volontariamente avviato e completato dal riflesso della deglutizione, il centro di controllo si trova nel tronco encefalico.

Atto volontario

La lingua agisce sul cibo spingendolo verso la faringe, già salivato, per passare più facilmente. La saliva svolge così la sua funzione di lubrificazione e formazione del canale alimentare.

Atto involontario

Corrisponde all'insieme dei movimenti peristaltici che spingono la ciotola del cibo affinché possa passare alla gola e quindi all'esofago, e possa seguire i processi digestivi. La digestione orale corrisponde alla "degradazione di base o semplice" da parte di due enzimi presenti nella saliva che agiscono sul cibo, il principale è l'amilasi salivare che avvia la digestione chimica dell'amido. Questa degradazione è molto semplice e veloce. In questa fase preliminare si forma la ciotola del cibo con l'aiuto della lingua. È un processo volontario, e quindi il terzo anteriore della lingua sale al terzo anteriore del palato (piega palatale) che fa respingere la palla tra le 2 superfici, dirigendosi verso la faringe.

Fase orale

È la prima fase della deglutizione ed è completamente cosciente e volontaria. Include la masticazione e la formazione di una ciotola, per la quale è necessaria la propulsione della lingua. Richiede compensazione della corteccia cerebrale, dei nervi cranici V, VII e XII e dell'apparato masticatorio e dell'articolazione temporo-mandibolare o ATM, oltre alle strutture muscolari orali e linguali. Questo può essere alterato dall'insufficienza dello stato di vigilanza dell'individuo, da aprassie orolinguali (alterazione dello schema mentale del movimento) e da insufficienza muscolare.

Fase faringea

Quando inizia la deglutizione, la respirazione si interrompe momentaneamente, poiché la trachea si chiude grazie all'avvicinamento delle corde vocali e vestibolari (chiamate impropriamente corde vocali) alla linea mediana, mentre contemporaneamente l'orifizio esofageo si dilata per facilitare il passaggio della ciotola del cibo lo stomaco.

Fase esofagea

È l'ultima fase in cui la palla percorre l'esofago, grazie a movimenti peristaltici, fino a raggiungere lo stomaco, passando per il cardias. La deglutizione è l'ingresso del cibo nello stomaco dalla bocca, in cui il cibo viene schiacciato e salivato dai diversi elementi della bocca: i denti e la lingua.

Vedi anche

Disfagia

Nota