Colombia

Article

June 29, 2022

La Colombia - o Repubblica di Colombia - è uno stato del Sud America. La sua costa nord e nord-est è nel Mar dei Caraibi. Confina ad est con il Venezuela; con il Brasile, nel sud-est; con Perù ed Ecuador a sud; e con Panama e l'Oceano Pacifico a ovest.

Storia

Culture precolombiane (culture d'oro)

Il periodo Preclassico, come è noto in Colombia il periodo compreso tra il 1200 e il 1510, è quello in cui si sono formate le culture più complesse, che i nativi colombiani hanno raggiunto prima dell'intervento culturale spagnolo. Gerarchie complicate, struttura politico-amministrativa efficiente, città monumentali, innumerevoli opere d'arte, tradizioni orali e immateriali che rivelano il livello di sviluppo di queste vere civiltà.

I Quimbaies

Circondati da eterni guadual e yarum, i Quimbaies sono famosi per la loro abilità nel costruire con il bambù di Guadua, i loro squisiti lavori di oreficeria e i loro coraggiosi guerrieri. Questi abitavano la regione dell'attuale Asse del Caffè, specialmente nell'attuale dipartimento del Quindío. I Quimbaies, sono i creatori del pezzo d'oro precolombiano forse più famoso al mondo: il Poporo Quimbaia (Museo dell'Oro), e una delle più imponenti collezioni di arte precolombiana: Il Tesoro dei Quimbaies (Museo d'America - Madrid). I Quimbaies, stimati in circa 1.000.000, vivevano in capanne rotonde guadua e tetti di palma. Le stufe erano pubbliche, condivise da tre o quattro famiglie ciascuna, ed erano messe a parte in una capanna vicino alle tre case. I villaggi erano abbastanza compatti, ed era comune per ogni villaggio di Quimbaia non superare le tre famiglie diverse, rendendo il trattamento all'interno dei villaggi molto cordiale e familiare. La produzione agricola dei Quimbaies non era efficiente come in altre culture, che già conoscevano e praticavano la rotazione delle colture. Coltivarono una terra e la lasciarono riposare, mentre l'anno successivo ne fu presa un'altra, e così via. Il suo metodo era bruciare la terra, tagliare ciò che era rimasto in piedi e ararlo per seminare, uccidendo lentamente le sostanze nutritive nella terra. Sebbene fossero esperti nel fare terrazzamenti di coltivazione nelle zone più pendenti, di questa forma evitarono l'erosione. Ma questi metodi di combustione sono stati compensati con la semina di Bamboo Guadues, che oltre ad essere una fonte di legno, conservava molta acqua e ripristinava le sostanze nutritive della terra. Le colture più comuni erano mais, orecchini, fagioli, fichi e manioca. I Quimbaies svilupparono una raccolta sistematizzata di frutti e bacche, in particolare quelli di guama, pithaies, guaiave, avocado e caimit. Ma la pianta che usavano di più era la guadua. Il guadua è un bambù abbondante nella regione dell'attuale asse del caffè e veniva utilizzato dai Quimbaies per fabbricare di tutto, dai giocattoli, alle armi alle case. Il sale fu uno dei motivi per cui i Quimbaies non furono conquistati da popoli aggressivi come i Muzus e i Panzes, le sorgenti di sale di Consota, Cori, Coinza e Caramanta furono monopolizzate dai Quimbaies, che controllavano il commercio minerario nell'area ad ovest del Sistema Centrale. In queste sorgenti salate, lo spirito della Quimbaia divideva l'acqua salata dall'acqua dolce e dall'acqua salata trasportata dai tubi di guadua nei forni. dove è stato evaporato ed estratto. I Quimbaies conservavano tutto il sale in apposite vasche di proprietà di ciascuna famiglia. Il sale serviva sia per rendere omaggio al capo che alle tribù vicine. I Quimbaies furono una delle ultime culture a scomparire, perché le aree in cui abitavano erano quasi inaccessibili, circondate da ogni lato da cime innevate e con due picchi di giungla a nord oa sud. Tuttavia, gli spagnoli passarono sotto il comando di Jorge Robledo, che aveva già conquistato il nord di Antiochia. Robledo prima trattò bene i Quimbaies, ma poi iniziò a mandarli a lavorare. Els Quimbaies s'hi r