Castello di Windsor

Article

October 3, 2022

Il castello di Windsor è un palazzo e residenza reale situato a Windsor, nel Berkshire, nel Regno Unito, noto per la sua lunga associazione con la famiglia reale britannica e per la sua architettura. La sua origine era un castello medievale che iniziò ad essere costruito nell'XI secolo, dopo la conquista normanna dell'Inghilterra da parte di Guglielmo I il Conquistatore. Fin dai tempi di Enrico I d'Inghilterra (dodicesimo secolo) è stata abitata da numerosi monarchi britannici, il che la rende la più antica residenza reale occupata d'Europa. La regina Elisabetta II del Regno Unito utilizza il castello come residenza del fine settimana e come luogo di accoglienza per i capi di stato, insieme a Buckingham Palace a Londra e Holyrood Palace a Edimburgo è una delle residenze principali della regina Questa fortificazione era originariamente progettata su un tumulo castrale e con tre mura attorno a un tumulo centrale per fungere da bastione per i conquistatori normanni alla periferia di Londra e dominare un'area strategicamente importante del fiume Tamigi. La sua struttura fu progressivamente sostituita dalla pietra, e all'inizio del XIII secolo subì un lungo assedio durante la prima guerra dei Baroni (1215-1217). Enrico III costruì un lussuoso palazzo reale all'interno del parco a metà di questo secolo ed Edoardo III andò oltre con la ricostruzione del palazzo, creando un complesso più ampio di edifici che lo avrebbe reso "il progetto architettonico secolare più costoso di tutto il Medioevo in Inghilterra". Il nucleo dell'opera di Edoardo sopravvisse fino al periodo Tudor (XVI secolo), quando Enrico VIII ed Elisabetta I diedero al castello un uso maggiore come corte reale e centro di intrattenimento diplomatico. Il complesso sopravvisse al turbolento periodo della guerra civile inglese, quando fu utilizzato come caserma militare dalle forze parlamentari e come prigione di Carlo I. Durante la Restaurazione Stuart, Carlo II ricostruì gran parte del castello con l'aiuto dell'architetto Ugo May e creò una serie di stravaganti interni barocchi che si ammirano ancora oggi. Dopo un periodo di abbandono nel XVIII secolo, i re Giorgio III e Giorgio IV ristrutturarono e ricostruirono il palazzo di Carlo II senza badare a spese per realizzare il progetto degli attuali Appartamenti di Stato, decorati in stile rococò, gotico e barocco Alcune di queste lussuose stanze - gli "State Apartments" - sono architettonicamente molto interessanti e sono state descritte dallo storico Hugh Roberts come "una magnifica e impareggiabile sequenza di stanze ampiamente riconosciuta come la migliore e più completa espressione dello 'stile del tardo periodo georgiano'. La regina Vittoria apportò piccole modifiche al castello, che utilizzò come centro di intrattenimento reale per gran parte del suo vasto regno nel 19° secolo. Il castello di Windsor è servito anche come rifugio per la famiglia reale durante i pesanti bombardamenti della seconda guerra mondiale ed è sopravvissuto a un incendio nel 1992. Oggi oltre cinquecento persone vivono e lavorano al castello di Windsor, è un'attrazione turistica molto popolare, sede dello Stato visite e la casa preferita per il fine settimana della regina Elisabetta II del Regno Unito. Le sue strutture includono la Biblioteca Reale, famosa per le sue collezioni di disegni di Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti. Il castello comprende la Cappella di Sant Jordi, del XV secolo, considerata dallo storico John Martin Robinson come una delle "supreme realizzazioni del design del gotico perpendicolare inglese".

Architettura

Il Castello di Windsor occupa un'area di oltre cinque ettari e combina elementi di fortificazione, palazzo e cittadina. L'attuale set è il risultato di diverse fasi costruttive culminate nei lavori di ricostruzione che furono eseguiti a causa del grave incendio del 1992. in sostanza si tratta di un design in stile georgiano e vittoriano s