Carlos Fuentes Macias

Article

May 17, 2022

Carlos Fuentes Macías (Città di Panama, 11 novembre 1928 – Città del Messico, 15 maggio 2012) è stato un avvocato e scrittore messicano, uno dei più noti autori latinoamericani della fine del XX secolo e insignito del Premio Cervantes. 1987.

Biografia

Fuentes è nato l'11 novembre 1928 a Panama, poiché suo padre era un membro del corpo diplomatico messicano in quel paese. A Panama City ha studiato la storia e la geografia del Messico. Ci sono voluti diversi anni per conoscere questa realtà, ma nel frattempo ha vissuto a Santiago del Cile e Buenos Aires, dove è stato influenzato da personalità di spicco della sfera culturale americana, come Pablo Neruda e David Alfaro Siqueiros, tra gli altri . All'età di 16 anni è arrivato in Messico. Ha iniziato come giornalista collaboratore per la rivista Hoy e ha vinto il primo posto al concorso letterario del French College Morelos. Successivamente ha conseguito una laurea in giurisprudenza presso l'UNAM, viaggiando nel 1950 in Europa dove ha studiato diritto internazionale all'Università di Ginevra. Nel 1954 pubblica i suoi primi racconti dal titolo Los días enmascarados, raccolti nella collezione Los Presentes. Insieme a Emmanuel Carballo, ha diretto la Revista Mexicana de Literatura e El Espectador con Víctor González Olea ed Enrique González Pedrero. Negli anni '60 ha vissuto a Parigi, Venezia, Londra e Città del Messico, stabilendosi a Washington DC dagli anni '70, dove ha lavorato al Woodrow Wilson Institute. Nel 1972 è stato nominato ambasciatore del Messico in Francia, carica che ha rassegnato le dimissioni nel 1978 a causa dell'insoddisfazione per la nomina dell'ex presidente Gustavo Díaz Ordaz come ambasciatore del Messico in Spagna. Nel 1987 gli è stato conferito il Premio Cervantes, il più alto premio per la letteratura castigliana, e nel 1994 il Premio per la Letteratura Principe delle Asturie per "la sua difesa della libertà di immaginazione e della dignità nella sua scrittura. di pensiero; per il contributo che il suo lavoro suppone alla cultura ed anche per il suo contributo alla solidarietà universale e al progresso delle città”. Morì il 15 maggio 2012 a Città del Messico all'età di 83 anni.

Opere pubblicate

Riferimenti

Vedi anche

È ora di morire (film del 1966) È ora di morire (film del 1985) Letteratura latinoamericana

Collegamenti esterni

Fondazione Principe delle Asturie, Premio Principe delle Asturie per le lettere 1994 Archiviato il 23-03-2010 in Wayback Machine. (Spagnolo)