Calendario cinese

Article

November 26, 2022

Il calendario cinese (農曆 in cinese tradizionale e 农历 in cinese semplificato) è lunisolare, a differenza del calendario gregoriano, che è solare. Il calendario gregoriano è usato oggi in Cina, ma il cinese è ancora usato per celebrare le festività tradizionali (come il capodanno cinese o il Festival della barca del drago), l'astrologia o per scegliere la data più propizia per un matrimonio. Poiché ogni mese segue un ciclo lunare, viene utilizzato anche per determinarne le fasi. In Cina il calendario tradizionale è noto come "calendario agricolo" (農曆 nónglì, 农历), mentre il calendario gregoriano è conosciuto come "calendario standard" (公曆 gōnglì, 公历), o "calendario occidentale" (西 曆 xīlì,历 历). Un altro nome per il calendario cinese è il "Calendario Ying" (陰曆 yīnlì, 阴历), per il riferimento all'aspetto lunare del calendario, mentre il calendario gregoriano è il "Calendario Yang" (陽曆 yánglì, 阳历) per il riferimento a le sue proprietà solari.

Struttura

Il calendario cinese è diviso in giorni, che è il tempo da una mezzanotte all'altra, sei mesi, che è il tempo da una luna nuova all'altra, 29 giorni e sei mesi di 30 giorni, che dà origine agli anni, che è un rivoluzione della terra intorno al sole misurata dal primo giorno di primavera, il capodanno cinese. L'anno solare dura 353–355 o 383–385 giorni. Non corrisponde al calendario gregoriano, che generalmente ha 365 giorni, e per adattare il ciclo lunare di 354 giorni al ciclo solare di 365 giorni, viene incluso un mese ogni 2 o 3 anni, a differenza del calendario gregoriano dove aggiungi un giorno ogni quattro anni.

Storia

La dinastia Shang è la prima dinastia regnante in Cina ad essere stabilita nella storia registrata, sebbene altre dinastie l'abbiano preceduta, almeno nel quattordicesimo secolo a.C. avevano stabilito l'anno solare a 365 giorni e mezzo e la lunazione a 29 giorni e mezzo giorni. L'origine del calendario era intorno al 2637 a.C., e consiste in 60 anni, il regno dell'Imperatore Giallo distribuito in cinque cicli di dodici anni con nomi di animali: Ratto, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia , Gallo, Cane e Maiale, combinati con i cinque elementi (legno, fuoco, terra, metallo e acqua). I primi calendari erano solari, e ce n'erano diversi: quello derivato da Wuxing, con cinque fasi di 73 giorni, un'altra versione è quella dei quattro quarti, in cui un anno era di 12 mesi e le settimane duravano dieci giorni, con tre -mese settimanale e una settimana di dieci giorni intervallate in estate secondo necessità per stare al passo con il giorno dell'anno tropicale, o il calendario bilanciato utilizzato dalla dinastia Shang con un anno di 365,25 giorni e mesi di 29,5 giorni e dopo ogni 16 mese, mezzo mese è stato intervallato. Prima della dinastia Zhou, i calendari solari erano ancora usati. Il tradizionale calendario solare lunare cinese di dodici mesi si sviluppò tra il 771 e il 476 a.C., durante il periodo primaverile e autunnale della dinastia Zhou orientale, che sviluppò il ciclo metonico di 19 anni con un totale di 235 mesi, e durante questo periodo. ciclo annuale c'erano sette intercalazioni di mesi. L'altro metodo, che fu abbandonato poco dopo che Shang iniziò ad adottarlo, consisteva nell'inserire un mese in più tra due mesi di un anno normale.Nel 104 aC, Sima Qian scrisse il Taichuli - che può essere tradotto come Il Primo Calendario - un lavoro basato sul calendario Qin. Il Taichuli era uno dei calendari più avanzati dell'epoca e la sua creazione era considerata una rivoluzione nel calendario tradizionale cinese, poiché Qian affermava che ci sono 365,25 giorni in un anno e 29,53 giorni in un mese. Il 15 dicembre 1610 gli astronomi cinesi dell'Osservatorio di Pechino sbagliarono nel predire un'eclissi solare, ma i dati forniti da Sabatino de Ursis erano corretti, in una previsione fatta per la prima volta in Cina da un gesuita. Come un