Animali

Article

August 15, 2022

Gli animali (Animalia) sono un regno di organismi eucarioti pluricellulari. La stragrande maggioranza degli animali consuma materia organica, respira ossigeno, si muove, si riproduce sessualmente e si forma da una sfera di cellule con una cavità centrale (blastula) durante il loro sviluppo embrionale. Sono state descritte più di 1,5 milioni di specie viventi, di cui circa un milione sono insetti, ma si stima che siano più di sette milioni. Le sue dimensioni vanno da 8,5 μm a 33,6 m. Mantengono complesse interazioni tra loro e con gli ambienti che li circondano, in cui formano intricate reti trofiche. La scienza che studia gli animali si chiama "zoologia". Differiscono da altri gruppi eucarioti come piante, alghe e funghi in quanto mancano di una parete cellulare. Tutti gli animali sono mobili, sebbene alcuni lo siano solo in determinati momenti della vita. Nella maggior parte degli animali, gli embrioni attraversano una fase di blastula, una caratteristica unica dei metazoi. Nel linguaggio colloquiale, il termine "animale" è spesso usato per riferirsi a tutti gli animali tranne l'uomo, ma va notato che da un punto di vista scientifico gli esseri umani sono un'altra specie del regno animale. La ragione è che si presume che l'uomo sia l'unico animale razionale, o dotato di ragione. Con poche eccezioni, in particolare nelle spugne (ramificazione di Porifera), gli animali hanno corpi differenziati in tessuti separati. Questi includono i muscoli, che possono contrarsi per controllare il movimento, e un sistema nervoso, che invia ed elabora i segnali. Di solito c'è anche un tratto digestivo interno, con una o due aperture. Gli animali con questo tipo di organizzazione sono conosciuti come eumetazous. Tutti gli animali hanno cellule eucariotiche, circondate da una matrice extracellulare, caratteristica composta da collagene e glicoproteine ​​elastiche. Deve essere calcificato per formare strutture come conchiglie, ossa e spicole. Durante lo sviluppo forma una carcassa relativamente flessibile attraverso la quale le cellule possono muoversi e riorganizzarsi, rendendo possibili strutture più complesse. Ciò contrasta con altri organismi multicellulari come piante e funghi, le cui cellule rimangono in posizione attraverso le pareti cellulari, che sviluppano una crescita progressiva.

Caratteristiche principali

Gli animali sono esseri viventi, cioè hanno le caratteristiche della vita: metabolismo, crescita e riproduzione. Sono organismi, cioè sono dotati di una certa struttura e costituzione. Hanno cellule eucariotiche, sono multicellulari con tessuti. Sono omeotermici, cioè possono regolare la temperatura corporea, e sono eterotrofi, cioè non possono produrre il proprio cibo attraverso la fotosintesi, quindi devono nutrirsi di altri esseri viventi o dei suoi resti. A seconda dell'origine del cibo che mangiano, possono essere: Carnivori (alimenti di origine animale) Erbivori (alimenti di origine vegetale) Onnivori (alimenti di origine sia animale che vegetale)

Struttura

Con poche eccezioni, principalmente tra spugne (ramificazione di Porifera) e Placozoa, gli animali hanno corpi strutturati in tessuti separati. Questi includono i muscoli, che sono in grado di contrarsi e controllare la locomozione, e i tessuti nervosi, che inviano ed elaborano i segnali. In genere hanno anche un tubo digerente interno, con una o due aperture. Gli animali con questo tipo di organizzazione sono chiamati metazoi, o eumetazous, quando il nome è usato per gli animali in generale.Tutti gli animali hanno cellule eucariotiche, circondate da una caratteristica matrice extracellulare formata da col. · Elastico e glicoproteine. Questi possono calcificarsi per formare strutture come esoscheletri, ossa e spicole. Durante lo sviluppo