Marx

Article

February 5, 2023

Il marxismo (inglese: marxismo; francese: marxismo) è una dottrina economica, politica e sociale, che prende il nome dal suo proprietario Karl Marx. Si chiamava “socialismo scientifico” per distinguerlo dalle altre idee socialiste che si chiamavano “socialismo immaginario”. Karl Marx pose le basi della sua dottrina nel “Manifesto comunista” e il suo collega Friedrich Engels contribuì a chiarirlo. La dottrina comunista considera la storia delle società una storia di lotta di classe. L'esistenza delle classi porta allo sfruttamento da una classe all'altra, e questo crea un conflitto che porta al crollo della classe sfruttata e al dominio di un'altra classe fino a quando appare la “società senza classi” e il conflitto finisce. Marx ha anche elaborato la teoria del "plusvalore" per spiegare lo sfruttamento che ha luogo nel sistema capitalista. L'essenza di questa teoria è che il valore dei beni che il lavoratore consuma non è altro che le necessità della sua vita e il loro valore è inferiore ai beni che produce.La differenza tra i due valori rappresenta il profitto del borghese classe, e questo sfruttamento porta a un conflitto tra la classe operaia e la classe borghese, e questo è un risultato inevitabile. Il corso naturale del capitalismo provoca l'accumulazione del capitale e dei mezzi di produzione nelle mani di un numero decrescente di individui e l'aumento del numero della classe lavoratrice fino a che la classe lavoratrice non è in grado di eliminare la borghesia, creando così un " società senza classi” in cui scompare il bisogno di proprietà e di stato e il mondo rimane uno stato mondiale socialista.

Interpretazione fisica della storia

Karl Marx non fu il primo a vedere che la storia non è fatta dalla sola mente assoluta, né è fatta da grandi uomini con i loro sforzi, ma è fatta da un processo di sviluppo sociale interno all'entità di ogni nazione. E una lotta di classe per raggiungere il potere, e che il fattore principale che decide il destino di ogni nazione è la produzione e la ricchezza, e che chi possiede i mezzi di produzione è colui che governa e impone la sua autorità, ma Karl Marx era il colui che ha dimostrato e sottolineato che il fattore socio-economico è ciò che muove la storia e un'opera teorica in particolare questa. Le opinioni di Marx su un'interpretazione materialistica della storia apparvero in un piccolo trattato che pubblicò nel 1874 a Bruxelles intitolato Misere de la philosophi, in risposta a una lettera scritta dal tradizionale idealista P.G. Proudhon PJ Pordon si intitolava "La filosofia della miseria", filosofia de la Misere. Prima della lettera "The Misery of Philosophy", Marx e il suo collega Engels avevano pubblicato a Bruxelles nel 1848 il "Manifest des Kommunisticen Partei". stato socialista o comunista. Era chiaro che Marx non era solo un filosofo con un'opinione e una penna, ma era anche un sostenitore di una grande rivoluzione politica e sociale, e la prova di ciò è che fu fondato nell'anno 1868 mentre era a Londra.