Carlo Marx

Article

May 18, 2022

Karl Heinrich Marx (nato il 5 maggio 1818 - morto il 14 marzo 1883) è stato un filosofo, economista politico, storico e teorico politico tedesco che ha proposto la teoria marxista ed è accreditato della fondazione del "socialismo scientifico". Marx e il suo collega Friederich Engels hanno scritto il libro Il Capitale. Karl Marx riassunse la sua visione nelle prime pagine del Manifest des Kommunisticen Partei, che pubblicò con Friedrich Engels nel 1848. Marx conosceva la filosofia tedesca, in particolare la filosofia di Hegel e le teorie economiche quotidiane.

Interpretazione fisica della storia

Karl Marx non fu il primo a vedere che la storia non è fatta dalla sola mente assoluta, né è fatta da grandi uomini con i loro sforzi, ma è fatta da un processo di sviluppo sociale interno all'entità di ogni nazione. E una lotta di classe per raggiungere il potere, e che il fattore principale che decide il destino di ogni nazione è la produzione e la ricchezza, e che chi possiede i mezzi di produzione è colui che governa e impone la sua autorità, ma Karl Marx era il colui che ha dimostrato e sottolineato che il fattore socio-economico è ciò che muove la storia e un'opera teorica in particolare questa. Le opinioni di Marx su un'interpretazione materialistica della storia apparvero in un piccolo trattato che pubblicò nel 1874 a Bruxelles, intitolato Misere de la filosofia, in risposta a un trattato scritto dall'idealista tradizionale P.G. Proudhon PJ Pordon si intitolava "La filosofia della miseria", filosofia de la Misere. Prima della lettera "The Misery of Philosophy", Marx e il suo collega Engels avevano pubblicato a Bruxelles nel 1848 il "Manifest des Kommunisticen Partei". stato socialista o comunista. Era chiaro che Marx non era solo un filosofo con un'opinione e una penna, ma era anche un sostenitore di una grande rivoluzione politica e sociale, e la prova di ciò è che ha stabilito nell'anno 1868, quando era a Londra, la "Associazione Internazionale dei Lavoratori", di solito conosciuta come "La Prima Internazionale" per distinguerla dalla seconda e dalla terza associazione operaia che Lenin e i suoi seguaci fecero in seguito. Karl Marx ha spiegato nei suoi libri il metodo per attuare le sue idee, cioè il metodo per realizzare la rivoluzione socialista o comunista, ed è per questo che i suoi libri sono considerati una base per l'azione quando vengono seguiti. Tra i più importanti di questi libri ci sono: “The Class Struggle in France from 1848 to 1850” Klassenkaempfe in Frankreikh 1848 bis 1850 (pubblicato tra il 1850 e il 1859), “On Critique of Political Economy” Zur Kritik der politischen Oekonomie (pubblicato nel 1859) , e il suo famoso libro Das Kapital, la cui prima parte apparve nel 1867 e la seconda e la terza tra il 1885 e il 1894 dopo la sua morte. In questo libro, Marx ha presentato una teoria come