Damietta

Article

May 21, 2022

Il Governatorato di Damietta è uno dei governatorati dell'Egitto, si trova nella parte nord-orientale del Paese, con una popolazione di oltre un milione di persone, e la sua capitale è la città di Damietta. La capitale del governatorato è famosa per le sue piantagioni di guava e le palme che riempiono la costa da Ras El Bar a est a Gamasa a ovest.Il governatorato esporta ogni anno milioni di palme in molti paesi, tra cui Grecia e Cina. Damietta produce grano, cotone, riso, patate, limoni, uva e pomodori.Il governatorato è famoso per la produzione di dolci, conserve di sardine, mobili in legno pregiato che vengono esportati in tutti i paesi del mondo e produzione di formaggio Damietta. Il governatorato possiede uno dei più antichi resort in Egitto, la città di Ras El Bar, che ha il punto d'incontro del fiume Nilo e del Mar Mediterraneo.L'artigianato della pesca è uno dei mestieri più importanti del governatorato, e un grande numero di persone vi lavorano, soprattutto residenti costieri.Il simbolo della barca nel logo del governatorato rappresenta l'artigianato diffuso della pesca.

Era faraonica

La storia del Governatorato di Damietta risale all'epoca faraonica, il Basso Egitto, era diviso in 20 province e Damietta era conosciuta negli antichi testi egizi con il nome Damietta, che significa "gli abitanti del porto". in copto in tamit e in greco in tamitiis e rimase Damiette e nelle lingue europee.

epoca greca

Damietta entrò nel dominio greco all'interno delle città egiziane, e questo dalla prima conquista dell'Egitto da parte di Alessandro Magno nel 332 aC Fu nei Tolomei fino a quando fu occupata dallo stato romano nell'anno 30 aC dC, e commerciale e culturali aumentarono i rapporti tra Damietta e il popolo greco e un gran numero di studiosi, scrittori e turisti interessati allo studio della storia, dell'archeologia, dei costumi e delle tradizioni egiziane, e che furono preferiti sotto il dominio greco per un periodo di tre secoli, furono chiamati dai greci "Tamia Tess". E a Damietta ebbe luogo una battaglia tra il sovrano della Macedonia Perdicca e le forze di Tolomeo I per impadronirsi del sarcofago di Alessandro Magno [1] e trasferirlo in Macedonia per essere sepolto lì, che fu vinto da Tolomeo I.

epoca romana

Damietta era un campo che forniva loro i raccolti, il lino e tutte le colture agricole e aumentavano le tasse sulla popolazione. E quando il cristianesimo entrò in Egitto, a Damietta [2] si diffusero chiese, specialmente durante il regno dell'imperatore Costantino nell'anno 325 d.C., e fu un grande vescovo con un vescovo che lo rappresentava nelle conferenze religiose internazionali, e il nome Tamiates fu cambiato a "Tamiat" e il suo significato nell'antico egiziano è la terra del nord dove cresce il lino.

conquista islamica

L'Egitto rimase a metà del XVII secolo d.C., uno stato arabo soggetto al dominio arabo e vi entrò l'Islam, e Al-Miqdad bin Al-Aswad, dagli eserciti di Amr bin Al-Aas, aprì il sangue di